NON SCAPPANO DALLA GUERRA, CE LA PORTANO IN CASA

Rivolta dei detenuti stranieri a Piacenza. La Lega tuona: "Pieno sostegno agli agenti di Polizia"

Un servizio televisivo getta nel caos la casa circondariale "Le Novate". Lega e Sindacato di Polizia si schierano con gli agenti

Giacomo Zobbio
Il carcere "Le Novate" di Piacenza e il Sen. Borghesi (Foto da internet)

Il carcere "Le Novate" di Piacenza e il Sen. Borghesi (Foto da internet)

Attimi di disordine nel carcere di Piacenza, nella notte tra il 23 e il 24 maggio. tutta colpa di un servizio televisivo mandato in onda dal programma "Le Iene". Nel servizio si vede un detenuto straniero denunciare maltrattamenti subiti (due anni prima) in carcere, per mano degli agenti. Violenze però smentite dalla magistratura, poiché raggiunte da una sentenza di archiviazione.

Archiviazione a parte, la rivolta divampata al carcere "Le Novata" per colpa di quel servizio è stata estremamente fragorosa. Il Segretario del SiNAPPe, Antonio Fellone, in un comunicato descrive come "i detenuti di quasi tutte le sezioni hanno causato incendi, danneggiamenti, lanci di feci e disordini vari." Meritano "un plauso da parte del Si.N.A.P.Pe tutti i poliziotti piacentini che sono intervenuti in maniera professionale e solerte, così da evitare eventuali alterazioni", ha concluso Fellone.

Solidarietà e plauso che arrivano anche dalla Lega, con il Senatore Stefano Borghesi che su Facebook commenta così: "Tutta questa avversione nei confronti della Polizia penitenziaria deve finire. I poliziotti penitenziari vanno sostenuti e tutelati: non sono aguzzini, ma agenti delle forze dell'ordine che mettono a repentaglio la propria incolumità per preservare quella altrui. A nome mio e della Lega - ha concluso Borghesi - voglio esprimere piena solidarietà agli uomini della Polizia penitenziaria del carcere 'Le Novate' di Piacenza.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rubavano in ville e case del Nord, arrestati tre albanesi
"risorse" all'opera per pagarci la pensione

Rubavano in ville e case del Nord, arrestati tre albanesi

Rubavano in ville e case del Nord, arrestati tre albanesi
"risorse" all'opera per pagarci la pensione

Rubavano in ville e case del Nord, arrestati tre albanesi


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU