su un motoscafo nel Salento

Risorse dall'Albania: sequestrata una tonnellata di marijuana

Dalla vendita della droga le organizzazioni criminali avrebbero potuto ricavare quasi dieci milioni di euro. C'era anche un italiano, tra i complici

Redazione
Risorse dall'Albania: sequestrata una tonnellata di marijuana

Maxi-sequestro di droga per un valore di 10 milioni di euro al largo delle coste salentine: la Guardia di finanza, impegnata nei pattugliamenti nel basso Adriatico contro i traffici illeciti, ha sequestrato una tonnellata di marijuana nascosta a bordo di un motoscafo intercettato al largo di Santa Maria di Leuca mentre faceva rotta verso le coste del Salento. Ad insospettire i finanzieri è stata la linea di galleggiamento molto bassa del natante che non si è fermato all'alt dei militari, incrementando invece la velocità nel tentativo di sfuggire ai controlli.

Dopo l'abbordaggio, avvenuto al termine di un inseguimento ad alta velocità, i militari hanno scoperto il grosso carico di droga nella cabina di prua. Lo stupefacente era contenuto all'interno di 49 involucri. Il motoscafo, lungo una decina di metri, è stato condotto agli ormeggi della sezione operativa navale delle Fiamme gialle di Otranto e posto sotto sequestro, mentre i tre scafisti a bordo, due albanesi di Valona di 30 e 34 anni e un italiano di 65 anni originario di La Spezia, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Dalla vendita della droga le organizzazioni criminali avrebbero potuto ricavare quasi dieci milioni di euro. Dall'inizio di quest'anno la Guardia di finanza in Puglia ha sequestrato nove imbarcazioni e quasi 13 tonnellate di marijuana, mentre sono 28 gli scafisti arrestati. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini ha la stoffa dello Statista
VERBA VOLANT, RUSPA MANENT

Salvini ha la stoffa dello Statista

Sinistri: sempre più sconfitti ma sempre presenti!
Sinistra italiana tra scomuniche, scissioni, abbandoni e defezioni

Sinistri: sempre più sconfitti ma sempre presenti!

Piange Boldrini, le urne l'hanno rottamata
Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU