L'EUROPA SI MUOVE, L'ITALIA DORME

Lo scandalo delle spose bambine

Minorenni sposate a forza ad adulti o vecchi. In Italia 2000 casi all'anno

Redazione
Lo scandalo delle spose bambine

Foto ANSA

Nel nostro Paese ogni anno sono circa duemila le ragazzine che, già a partire dai cinque anni, per contratto vengono vendute come spose. La famiglia, in cambio, riceve soldi per il mantenimento a vita delle proprie figlie, una sorte di dote al contrario, versata dai futuri mariti ai genitori delle ragazzine. L’Università Cattolica di Milano ha provato a contare i casi accertati, quelli nei quali c’è stata una denuncia: più di 150 ogni anno nel solo capoluogo lombardo. I matrimoni forzati seguono delle direttrici ben precise: l’accordo viene stipulato in Italia e vede i genitori della bimba prometterla in sposa a un uomo molto più grande in cambio di denaro e del mantenimento della ragazzina. Le nozze avvengono però nei Paesi d’origine, perché nel nostro ordinamento i matrimoni con minori sono vietati.

 

Per questo motivo le vittime di questa tratta vengono portare via con l’inganno, in Pakistan, India, Bangladesh, Albania o Turchia e sposano un adulto, di solito mai visto prima. Il fenomeno riguarda perlopiù immigrati di fede musulmana, anche se tradizione è più di stampo tribale (persino nell’antico Egitto o nelle comunità israelitiche delle origini era uso comune dare in sposa delle giovinette ad uomini anziani).

 

In Germania, dove i casi sono circa tremila l’anno soprattutto nella comunità turca, le associazioni che combattono il fenomeno sono finanziate direttamente dal governo. In Gran Bretagna, dove sono 1.500 specialmente nei gruppi indiani e pakistani, dal 2011 è attivo la Home office’s forced marriage unit. In Francia si arriva addirittura a 60mila casi, ma la legge qualche strumento lo ha introdotto. In Italia, come per ogni cosa, si dorme.

 

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU