VESCOVI AFRICANI CONTRO IL PAPA

Il Congo accusa il Vaticano: “Omertoso”

Ritenuto progressista, Francesco è stato prima glorificato e poi criticato per le posizioni tiepide

Redazione
Il Congo accusa il Vaticano: “Omertoso”

Foto ANSA

Continue grane per Papa Bergoglio. Il mondo africano aveva salutato con grande gioia l'elezione di un pontefice “venuto dall'altro capo del mondo”, che non si era fatto problemi nel beatificare monsignor Oscar Romero, il vescovo martire del Salvador ucciso da una dittatura di destra; ma adesso i media africani in lingua francese ne stanno criticando l'eccessiva prudenza nel non voler combattere il muro di silenzio e di omertà che riguarda analoghe sanguinose situazioni in Africa.

I giornali congolesi ricordano il rapimento del cardinale di Brazzaville Emile Biayenda, rapito, bastonato a morte e sepolto ancora vivo e agonizzante il 23 marzo del 1977. Di lui nessuno parla, e la Chiesa lo ignora. Questi giornali, di Sinistra, che evidentemente in Bergoglio vedono un papa comunista, sostenitore della “teologia della liberazione”, ricordano che Biayenda era stato uno strenuo difensore dei diritti dei poveri del Congo; di comune accordo con il suo amico militare, il comandante Marien N'Gouabi, presidente di una giunta leninista, i due tentavano di opporsi alla presenza delle multinazionali del petrolio e delle materie prime nel Paese. La vicenda finì male: dopo l'assassinio del cardinale, anche a N’Gouabi tocco una fine analoga, che permise l’instaurazione del governo fantoccio del dittatore Sassou Nguesso che - secondo la stampa di sinistra - spalancò le porte alla ELF francese e alla ENI italiana, concedendo loro di ampliare quegli sfruttamenti petroliferi che secondo il cardinale ed il presidente avrebbero dovuto essere invece utilizzati a vantaggio della popolazione locale.

 

Oggi i media congolesi si interrogano sullo strano silenzio del Papa (non sarà che non ne sa niente? O magari preferisce non  alimentare speranze di Sinistra in un’Africa già rossa), ma l’impressione è che in troppi, dal mondo comunista, stanno caricando di aspettative e speranze questo novello Pio IX che, certo, dice di leggere solo Repubblica. E dunque non c’è da meravigliarsi se il presidente comunista Evo Morales gli regala un Cristo crocifisso su una falce e martello…

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU