Terrorismo islamico

Iraq, la BBC scopre le fosse comuni dell'Isis

Trovate le prove delle foibe islamiche in Iraq. L'Occidente si darà una svegliata?

Alfredo Lissoni
Irak, la BBC scopre le fosse comuni dell'Isis

Foto ANSA

Quanto volte si era detto che l'Occidente, Europa e America, avrebbero dovuto intervenire con maggior determinazione per bloccare l'Isis? Altro che manifestazioni di piazza, gessetti colorati ed esternazioni televisive sui talk-show nazional-popolari. Macché. Tutti i radical-chic pronti a saltare addosso a chi, come Putin, diceva che con questa gente bisognava farla finita.


E invece, a farla finita con noi sono stati loro. Nel senso che più di cinquanta fosse comuni sono state scoperte in Iraq, nei territori un tempo controllati dall'Isis. Lo ha rivela l'inviato dell'Onu, Jan Kubis, al consiglio di Sicurezza parlando di "prove dei crimini atroci" commessi dai jihadisti. La scoperta, documentata dalla Bbc, è avvenuta negli ultimi tempi dopo che le aree sono passate sotto il controllo di Baghdad. In una delle fosse, a Ramadi, c'erano almeno 40 corpi. Resti umani trovati anche a Sinjar, Anbar e Tikrit. Le vittime sarebbero membri di tribù, minoranza yazidi, soldati iracheni e donne.


Cosa diranno adesso i "benpensanti", come il no global Luca Casarini, che andava in tv a sfanculizzare la Santanché per le sue posizionin interventiste in Iraq? La risposta è semplice: non dirà nulla...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Morta banda ladri di ladri rom, nell'auto monili e arnesi da scasso
di origine serba, risiedevano in campo nomadi

Morta banda di ladri rom, nell'auto monili e arnesi da scasso

L'Unione Africana: "Chi ci dipinge male provoca le partenze"
senatore ruandese sconfessa le balle dei buonisti nostrani

L'Unione Africana: "Chi ci dipinge male provoca le partenze"

Gli Emirati: "Attenti all’estremismo in Europa"
La sicurezza prima della libertà di parola

Gli Emirati: "Attenti all’estremismo in Europa"

Diritto alla vita: la “congiura del silenzio” dei globalisti continua
Venerdì a Washington, ieri a Parigi: il trattamento dei media è lo stesso

Diritto alla vita: la “congiura del silenzio” dei globalisti continua

Autobomba esplode a Londonderry
la Polizia: "Nessun ferito". C'è una seconda auto sospetta

Autobomba esplode a Londonderry


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU