riforma burlona

Le follie della riforma Renzi: se passa il Sì, via per sempre i senatori del Trentino Alto Adige

L'ennesimo baco nella riforma delle sorprese. Renzi e la Boschi si dimenticano di leggere gli Statuti speciali delle Regioni autonome

Redazione
Le follie della riforma Renzi: se passa il Sì, via per sempre i senatori del Trentino Alto Adige

La legge costituzionale che andrà a referendum, come si sa, prevede che i consiglieri regionali potranno essere senatori, ma, l’articolo 28, comma 3, dello Statuto Speciale della Regione Trentino Alto Adige recita: “L’ufficio di consigliere provinciale e regionale è incompatibile con quello di membro di una delle due Camere (…)”.

Difficile capire come si contempli la elezione di un senatore trentino e sudtirolese che è consigliere regionale, essendo questa fattispecie incompatibile nello Statuto della Regione autonoma. In pratica si rischia, qualora vincesse il Si, che il Senato della Repubblica sia ineleggibile o addirittura, ma questo in subordine, che la Regione Trentino Alto Adige non possa eleggere senatori.

Si potrebbe modificare lo Statuto di Autonomia? Certo, peccato però che per fare questo serva una legge costituzionale per la cui approvazione occorrono una decina di anni.  Se quindi vincesse il Si e il giorno successivo venissero sciolte le Camere, il Trentino e il Sudtirolo non potrebbero eleggere senatori.

Ed ecco che spunta l'ennesima falla nel testo di questa riforma che, fra balzelli, leggi, frasi a libera interpretazione, si rivela ogni giorno sempre più antidemocratica e, per certi aspetti, grottesca. Se passasse il Sì, ciò cancellerebbe la rappresentanza del Trentino Alto Adige nei palazzi romani. Se non è razzismo questo!

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU