La guerra contro i jihadisti

Iraq, prosegue l'avanzata verso Mosul: sottratta all'Isis anche la città di Bashiqa

Nel ventunesimo giorno dell'offensiva i peshmerga hanno liberato l'importante centro che era da oltre due anni sotto il controllo dello Stato islamico

Redazione
Iraq, prosegue l'avanzata verso Mosul: sottratta all'Isis anche la città di Bashiqa

Peshmerga curdi. Foto ANSA

Le forze curde peshmerga sono entrate lunedì 7 novembre nella città di Bashiqa, a nord-est di Mosul, dopo averla circondata per giorni. Lo riferiscono fonti delle milizie curdo-irachene, segnalando che i peshmerga hanno lanciato l'offensiva per riprendere il controllo di Bashiqa all'alba, con la copertura aerea della coalizione. Sono stati segnalati scontri in città tra i miliziani curdi e quelli jihadisti. Le forze congiunte dell'esercito e dell'aviazione irachena hanno proseguito nel frattempo la loro avanzata su Mosul, capitale dello Stato islamico in Iraq. Bashiqa è da oltre due anni sotto il controllo dello Stato islamico e la sua conquista è fondamentale per le forze curde e irachene per giungere alle porte della città simbolo dell'Isis.

Il ventunesimo giorno dell'offensiva in corso nel nord dell'Iraq per riprendere il controllo di Mosul ha visto domenica le forze di sicurezza fare progressi su tutti i fronti. Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Rudaw, le forze irachene hanno anche ripulito le aree intorno alla città da esplosivi e miliziani dell'Isis ancora presenti. "Dal fronte meridionale, la polizia federale e le forze operative della provincia di Ninive hanno liberato Najira e Bakhira, due villaggi a nord di Hamam al Ali (liberata domenica) e continuano a setacciare Hamam al Ali alla ricerca di ordigni esplosivi improvvisati e mine per consentire ai civili di tornare", ha riferito l'ufficio stampa dell'esercito iracheno.

"Sul fronte sud-orientale la nona divisione armata e la terza brigata della prima divisione sono entrate nei quartieri orientali di Mosul e procedono all'interno di Intisar e Judaydat al Mufti. Hanno tagliato la strada tra Kirkuk e Mosul dal quartiere di Judaydat al Mufti", ha aggiunto l'ufficio stampa. Sul fronte settentrionale, invece, il sedicesimo battaglione di fanteria ha liberato un'area ad A'weza ed è entrato nel quartiere di al Sada, aprendo una strada da Shalat verso al Sada. Sul fronte occidentale, infine, le milizie paramilitari sciite Hashd al Shaabi hanno continuato a ripulire le aree liberate dagli ordigni presenti mettendo in sicurezza la strada che collega al Hazzir e Ayn al Jahsh.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo
salvini: "avanza il Partito della Libertà da sempre alleato della Lega"

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo

Che tranvata per Frau Merkel: la Cdu crolla sotto i colpi della Spd. Affermazione dei populisti
elezioni in bassa sassonia: Affermazione dei populisti

Che tranvata per Frau Merkel: crolla sotto i colpi della Spd


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU