la scoperta del New York Times

L'ultima di Obama: tenersi i clandestini. Fanno propaganda anti-Trump

Secondo alcuni funzionari del governo i ritardi sono una misura per diminuire le spese, ma è una balla, una scusa per tenersi un elettorato pro dem, privo di diritto al voto ma facile manovalanza per la propaganda elettorale porta a porta

Alfredo Lissoni
L'ultima di Obama: tenersi i clandestini. Fanno propaganda anti-Trump

Due foto del giovane Obama in abiti musulmani

Anche in America i radical-chic hanno talmente a cuore gli immigrati da fare carte false pur di tenerseli. E così si scopre che l'amministrazione del musulmano e nero Obama sta ritardando di molto il programma di rimpatri di persone che vivono negli Stati Uniti senza permesso di soggiorno. Il problema sta dando la possibilità a oltre 56.000 persone inserite nel processo di espulsione verso i paesi di origine dell'America centrale di restare in USA legalmente per molti anni.


Il cambiamento è avvenuto mesi fa senza che la stampa se ne accorgesse, scrive il New York Times. Si tratta di casi che fanno riferimento al 2014: in tutto la metà delle famiglie inserite nel piano di rimpatrio e circa un quarto di tutte le persone di quell'anno.

Secondo alcuni funzionari del governo, che hanno vuotato il sacco restando anonimi, i ritardi sono una misura per diminuire le spese, ma è una balla, una scusa per tenersi un elettorato anti-Trump privo di diritto al voto ma facile manovalanza per la propaganda elettorale porta a porta. Inoltre la mossa farà sì che Washington non debba pagare tra i 4 e gli 8 dollari al giorno a persona. Alcuni casi sono stati rimandati fino al 2023. Il New York Times fa notare come migliaia di casi sono stati spostati, alcuni anche di molti anni. La maggior parte delle persone coinvolte sono famiglie entrare in USA chiedendo di essere accolti come rifugiati in fuga dalla violenza delle gang dei loro paesi.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dal dipartimento della sicurezza Interna, nonostante le politiche sempre più severe degli Stati Uniti, richieste a gran voce dall'elettorato statunitense, i clandestini che sono entrati illegalmente nel paese nel 2016 sono aumentati rispetto al 2014. Grazie ad Obama.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va
in crollo verticale nei sondaggi

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU