schegge duracruxiane

Gli eretici? Da sempre alleati degli infedeli

Il mantra immigrazionista si è imporporato della losca collusione con “corporation ecclesiastiche” invasate di ecumenismo post-conciliare e svaccate sfacciatamente nel filo-islamismo

Helmut Leftbuster
Gli eretici? Da sempre alleati degli infedeli

Come potrebbe mai l’amico del mio nemico remare a mio favore? Forse nel meraviglioso mondo dei pacifinti dove i coltelli servono solo per cucinare vegetariano, gli scorpioni usano il pungiglione solo per grattarsi il culo, e i serpenti hanno la dentiera. Ma certo non nel mondo reale, quello dove si rischia la vita ogni giorno anche solo per cercare un posto a sedere sull’autobus.

Quello dei fan di Caino è un universo assurdo e buonista, dove si pretende di regolamentare sentimenti umani naturali come l’odio e l’amore secondo piattaforme programmatiche studiate a tavolino sulla base di esigenze sociologiche e di mercato mirate a rinnegare in pochi anni consapevolezze antropologiche acquisite per secoli.

Ebbene, il mantra immigrazionista per cui l’immigrato è buono a prescindere non è più solo la quotidiana tazza di tè dell’ateismo radical-chic, ma si è recentemente imporporato della losca collusione con “corporation ecclesiastiche” invasate di ecumenismo post-conciliare e svaccate sfacciatamente nel filo-islamismo.

La convenienza di determinati apparati del mondo cattolico ad implementare un tale approccio è insita, in parte, nell’esiguità demografica del ceto credente occidentale, che ha quindi bisogno di essere rimpolpato allargando le proprie maglie identitarie; in parte, ha origine in quel medesimo nichilismo autolesionista tipico del progressismo internazionale che ha nel “sostituzionismo” il suo unico esito possibile.

E non ci riferiamo soltanto al pontificato di papa Francesco, che trova già nella sua paludosa ascesa al soglio pontificio l’odore sulfureo dell’apostasia; ci riferiamo anche a tutti quei movimenti ereticali (confessioni scismatiche, protestanti, avventiste, evangeliche ecc, fazioni ecclesiastiche cattocomuniste, chiese inculturazioniste africane e sudamericane) che fanno di tutto per annichilire l’occidentalità del Vangelo, sostituendola inevitabilmente con ciò che cristano non è, come il Corano.

 

Osservate gli spot filo-immigrazionisti di queste Chiese per sgraffignare l’8x1000 agli Italiani, ad esempio: parlano forse di aiuti ai poveri in generale? No. Parlano solo di terzomondismo e accoglienza; e il cosiddetto “Terzo Mondo” che dovremmo accogliere, ovvero interi continenti straripanti di gente, è per lo più islamico.

Ma tutto ciò non accade da adesso: se solo la Storia fosse stata scritta senza i filtri ideologici che con grande fatica sempre più menti lucide si stanno impegnando a sfatare, sarebbero arcinote le collusioni fra illuminismo, massoneria e certi ordini religiosi dalla cui scuola provenivano pensatori anticlericali come Voltaire e Diderot, o regnanti laicisti come Giuseppe II, tutti fondamentali attori del percorso politico d’Europa uniti nel comune, paradossale intento di scardinare l’europeità dagli Europei anche a costo di aprire all’Islam.

Non meravigliamoci, dunque, se persino prelati come don Livio Fanzaga di Radio Maria, allarmati da tanta suicida insensatezza, parlano oramai pubblicamente e senza troppi complimenti di quella “Grande Sostituzione” che solo fino a l’altro ieri rimaneva mera dietrologia da romanzo di fantapolitica.

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni. Che scoppia a piangere
rabbia e indignazione per la "sparata" del sultano

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni

La guerra del futuro
Cristiani a Gerusalemme: capitolo chiuso?

La guerra del futuro


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU