“Senza arte né parte”: il nuovo libro del pittore anticonformista Dalmazio Frau

Come evitare l’arte contemporanea e vivere felici

Soprattutto nelle grandi città sono ormai all’ordine del giorno obbrobri offerti ai cittadini come capolavori artistici ed urbanistici. Stiamo abdicando al nostro ruolo nel mondo di Maestri del bello e dell’Alto? Un percorso di rinascita artistica e culturale è indicato nel libro “Senza arte né parte”, che sarà presentato martedì prossimo a Roma, Caffè letterario Horafelix

Giuseppe Brienza
Come evitare l’arte contemporanea e vivere felici

Presentazione del libro “Senza arte né parte”, di Dalmazio Frau, che si terrà martedì 15 settembre a Roma (Caffè letterario Horafelix)

Questa volta è confermato, ovviamente seguendo le misure anti-Covid: martedì 15 settembre a Roma, alle ore 18.30, sarà presentato al Caffè letterario Horafelix (via Reggio Emilia 89) il nuovo libro del pittore anticonformista Dalmazio Frau Senza arte né parte. Come evitare l’arte contemporanea e vivere felici (Edizioni Tabula Fati, Chieti 2020, pp. 144, € 22).

Dialogheranno con l'autore e con il pubblico la storica e docente universitaria di Letteratura italiana contemporanea Simonetta Bartolini, il giornalista Mediaset Antonello Sette e l’editore Marco Solfanelli.

Dalmazio Frau oltre che è pittore, è anche illustratore, scrittore e studioso d’Arte, di Miti, Simboli ed Ermetismo nella Tradizione Europea. Ha scritto finora una decina di saggi fra i quali L’Arte Ermetica. Bosch, Brueghel, Dürer, Van Eyck (Edizioni Arkeios, Roma 2014), L’Arte spiegata a mia cugina. Pensieri sull’Arte nella Tradizione, nella Politica, nel Fantastico, in pieno Kali Yuga (Tabula Fati, Chieti 2015), Crociata contro l’Arte. Trecento anni di guerra contro il Sacro (Idrovolante, 2017) e L’Angelo Inquieto. Scienza e magia in Leonardo da Vinci (Iduna Ed., Milano 2020).

Gli esempi del brutto dell’arte contemporanea che Frau ci addita sono purtroppo quasi in ogni luogo del nostro Paese. Il problema, sostiene, è che ci siamo talmente assuefatti a vederli che dopo un po’ non ci facciamo più caso. Restano però obbrobri inaccettabili, come ad esempio a Roma le cupole asimmetriche di vetro e metallo innalzate su pregevoli palazzi di via del Corso, il catafalco che è la teca di Richard Meier dell’Ara Pacis, per finire con la famigerata Nuvola di Massimiliano Fuksas. La devastazione voluta e consapevole è intervenuta dopo l’ultima guerra, un’anarchia scelta per distruggere tutto ciò che è Bellezza e Armonia. Di certe “cose”, ne è certo, nei secoli a venire non resterà traccia, fortunatamente. Guardandoci attorno, però, ci chiediamo se non sia possibile anticipare almeno di un pochino questo esito, cercando di recuperare una tradizione sapienziale nel campo dell’arte. Difficile da realizzarsi ma la scuola, la Chiesa e la politica potrebbero dare una mano?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia

Gli alieni ci dicono: "Il covid è un esperimento umano"
fotonotizia / tornano i crops nel Wiltshire

Gli alieni ci dicono: "Il covid è un esperimento umano"

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

Scuola targata Azzolina? L’ignoranza al potere…
Spiluccando dal Borghese di ottobre

Scuola targata Azzolina? L’incapacità al potere…


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU