uso irregolare risorse per occupazione

False fatture: la Guardia di Finanza scopre truffa a Cosenza

L'attenzione dei militari si è concentrata su un progetto del valore di circa 800.000 euro per la realizzazione di una struttura turistica, cofinanziato con risorse nazionali e regionali

Alfredo Lissoni
False fatture: la Guardia di Finanza scopre truffa a Cosenza

Foto ANSA

La Guardia di Finanza del comando provinciale di Cosenza ha denunciato 20 persone per irregolare utilizzo di finanziamenti a sostegno dell'occupazione. L'attenzione dei militari si è concentrata su un progetto del valore di circa 800.000 euro ideato da un società operante in provincia di Cosenza, per la realizzazione di una struttura turistica, cofinanziato con risorse nazionali e regionali. In particolare, le indagini svolte hanno evidenziato l'utilizzo di false fatture a fronte della dichiarata effettuazione di lavori presso cantieri risultati sottoposti a sequestro e quindi non realmente effettuati.


Per tutti le accuse sono di truffa aggravata finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche, abuso d'ufficio e dichiarazione infedele mediante l'utilizzo di elementi fittizi ed emissione di fatture per operazioni inesistenti. I soggetti segnalati alla Ppocura competente per territorio rischiano la reclusione fino a sei anni mentre le società da loro rappresentate, saranno destinatarie di sanzioni pecuniarie e interdittive tra cui l'esclusione da agevolazioni, finanziamenti, e contributi nonchè la revoca di quelli già ottenuti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere
centrodestra primo partito, poi pd e m5s

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè

Ladro ucciso: archiviata l'accusa di omicidio per Sicignano
i familiari dell'albanese fanno opposizione

Ladro ucciso: archiviata l'accusa di omicidio per Sicignano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU