alla periferia di roma

Ciampino, Casamonica muore incendiando la villa del rivale

Non si esclude un motivo passionale nei confronti del proprietario, anch'egli del clan nomade. Il piromane voleva forse vendicare l'onore della sorella, fuggita per amore con il proprietario della villa

Redazione
Ciampino, Casamonica muore incendiando la villa del rivale

Foto ANSA

Potrebbe essere morto mentre cercava di dar fuoco all'edificio l'uomo trovato carbonizzato domenica in seguito all'esplosione di una villa a Ciampino, vicino a Roma. È una delle ipotesi al vaglio degli investigatori, i carabinieri di Frascati e di Castel Gandolfo. Èa ncora in corso l'identificazione del cadavere della vittima, dovrebbe trattarsi di un 26enne appartenente alla famiglia Casamonica.


Ancora da chiarire il movente del gesto, non si esclude un motivo passionale nei confronti del proprietario, anch'egli un Casamonica. Dopo l'esplosione fuori alla villa si é creato un capannello di persone, componenti e amici della numerosissima famiglia Casamonica, ramificata soprattutto nei quartieri periferici della zona sudest di Roma. Sul posto le pattuglie delle forze dell'ordine per controllare la situazione. A dare l'allarme per quanto accaduto è stato il proprietario della villa, che non si trovava in casa, allertato da un sistema di videosorveglianza collegato al cellulare.


A quasi un anno dai funerali spettacolo del boss Vittorio Casamonica a Roma, torna a far parlare di sè la famiglia italiana di origini nomadi, spesso al centro di vicende criminali, tra usura ed estorsioni. Secondo prime le indagini dei carabinieri il giovane, Nicandro, stava appiccando il fuoco alla casa per punire il proprietario, Raffaele Casamonica, il cui figlio aveva compiuto una fuga romantica con sua sorella la notte prima. Una questione d'onore, insomma. Nella villa in quel momento non c'era nessuno, la famiglia era andata al mare. Il piromane si era portato alcune taniche di benzina, ma ha sbagliato qualcosa ed è stato trovato carbonizzato dopo lo scoppio nella dimora a due piani in via Capri: il cadavere era in cortile, la deflagrazione violentissima ha distrutto completamente il piano terra della villa, lasciando pericolanti anche i muri del primo piano.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Vota il tuo mini Bot: quale preferisci?
Il concorso lanciato da Claudio Borghi

Vota il tuo Mini BOT: quale preferisci?

La Camera dà l'OK al Ddl antifascismo
le priorità della sinistra

La Camera dà l'OK al Ddl antifascismo

Molesta ragazzino, arrestato nel Reggiano
beccato accanto all'oratorio

Palpeggia ragazzino, arrestato nel Reggiano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU