Attacca l'Islam, la vogliono uccidere

La Fallaci americana nel mirino dell'Isis

In America gli jihadisti volevano uccidere la Fallaci di New York. Ma la polizia negò l'attentato, confermato solo in un secondo tempo dall'FBI. Evidentemente per non allarmare la popolazione statunitense...

Redazione
La Fallaci americana nel mirino dell'Isis

Foto ANSA

La Fallaci americana nel mirino dell’Isis. Da anni denuncia via Web le malefatte dell'integralismo islamico; inutile dire che gli jihadisti gliel'hanno giurata

Non si tratta di minacce a vuoto. In passato l'FBI ha individuato due fondamentalisti islamici che intendevano assassinare la giornalista americana Pamela Geller, la blogger anti-Islam. Uno dei due terroristi, Usaama Rahim, di 26 anni, è stato ucciso dalle forze dell’ordine al momento dell’arresto. Il movente? La Geller era nel mirino dei due uomini perché, ufficialmente, aveva preso parte a Garland in Texas ad una mostra di vignette sul profeta Maometto; l’iniziativa, giudicata offensiva ed irriverente dagli islamici, in realtà intendeva solidarizzare con i giornalisti di Charlie Hebdo assassinati in Francia; all’epoca, i due terroristi americani furono freddati dalle forze dell’ordine prima che potessero portare a compimento il loro attacco kamikaze; sulle prime la polizia lasciò intendere che non si era trattato di un attacco mirato verso qualcuno in particolare; solo diversi mesi dopo è fuoriuscita la notizia che il bersaglio era proprio la Geller, in quanto organizzatrice dell’evento, che intendeva in quel modo inneggiare alla libertà di stampa e di satira.

Fortunatamente l’FBI teneva da tempo sotto controllo Rahim ed i suoi complici; questi, seguendo le tecniche dell’Isis, aveva acquistato on line diversi coltelli con i quali intendeva decapitare i “ragazzi in blu”, come vengono definitivi in gergo i poliziotti di Boston. Di Rahim non si sa molto, anche se spunta la frequentazione, sebbene sporadica, di pagine internet legate all’Isis, sin dal 2012. Pamela Geller, casalinga con 4 figli in un sobborgo di New York a Long Island quando gli aerei dirottati da terroristi si abbatterono sulle torri gemelle l’11 settembre, cominciò allora la sua battaglia anti-Islam; fondò con lo scrittore Robert Spencer l’American Freedom Defense Initiative, il gruppo che ha organizzato l’evento di Garland con il politico conservatore olandese Geert Wilders come ospite d’onore.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini
incastrati dalle foto, ora confessano

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"
"sarebbe inaccettabile per gli altri paesi"

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"

Ce le siamo rotte della Ue!
italexit? il 66% degli italiani dice sì

Ce le siamo rotte della Ue!

Salvini: "I furbetti non possono vivere a spese degli altri"
Solidarietà da parte del Ministro dell'Interno

Salvini: "I furbetti non possono vivere a spese degli altri"

Salvini: "Le lobbies di Bruxelles ci ostacolano"
atto d'accusa contro i poteri forti

Salvini: "Le lobbies di Bruxelles ci ostacolano"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU