Le ceneri di via del Nazareno

Lorella Lattavo
Le ceneri di via del Nazareno

La resa dei conti è arrivata. Il partito degli immigrati clandestini falso e ipocrita che ha fatto carne da macello degli italiani, ora è a un bivio....il popolo ha detto BASTA alle prese per i fondelli di Renzi e dei suoi accoliti, servi indiscussi di Bruxelles e della Merkel, ha votato un NO che racchiude anni di rabbia e di crescente disagio sociale e volenti o nolenti tocca prenderne atto. I deputati piddini intervistati nei talk show relativi ai risultati del referendum non sanno che dire, girano intorno alle domande, intercalando quei " si, ma", facendo spallucce e occhi in alto stile Carlo Verdone di "Un sacco bello"....non sanno che pesci prendere, la " tranvata" è stata troppo grande per un partito che voleva acchiappare tutto persino le radici della nostra storia rappresentate dalla carta costituzionale. Cosa vi eravate messi in testa? Che il popolo fosse pecora fino in fondo e ubbidisse ciecamente alle paranoiche follie del Caligola fiorentino? Come l'imperatore romano aveva fatto senatore il proprio cavallo, così il dittatorello in erba targato Firenze voleva comandare su un popolo di asini, o meglio i " ciuchini" come si dice in quel di Toscana. Poveretto, quanto si era illuso....gli italiani gli hanno cantato il De Profundis o meglio il Miserere, brindando ed esultando per la fine di un incubo, iniziato con Monti e finito la notte tra il 4 e 5 dicembre 2016. Adesso i vari rapper del " Non pago affitto" cosa canteranno, cosa balleranno? Ci penserà Salvini a farli ballare ma sul ponte di una nave destinazione Africa, l'Italia ora deve pensare agli italiani. Al telegiornale hanno illustrato infatti una situazione drammatica del nostro paese: 17 milioni di italiani sono a rischio esclusione sociale a causa di un livello di povertà estremamente preoccupante. Di loro il governo se n'è infischiato altamente e come poteva pretendere allora che il SI vincesse? Gente senza casa, senza lavoro, che si sgola davanti alle telecamere di Dalla vostra parte per gridare a questi politicanti volutamente sordi e ciechi la sua disperazione, ed è costretta a vedere i sorrisini dei vari Karaboue, Ermini, Esposito ecc. che non se la fila per niente perchè con gli italiani non ci sta guadagno, ma con i colorati si. Adesso però la musica è cambiata, oltre che il suonatore, e credo proprio, a meno che non abbiano la faccia come la parte posteriore, i politici del Pd e affini troveranno un mare di ostacoli nel proporre i loro soliti argomenti buonisti triti e ritriti. Siamo a Natale, eppure per il PD sta iniziando la Quaresima e il 5 dicembre è stato il giorno delle ceneri, del resto chi è causa del suo mal pianga se stesso. Giriamo pagina, inizia un'altra storia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota
Comizio annullato per mancanza di pubblico

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU