Un'altra fregatura? No, grazie!

Dopo Renzi, a capo del governo il Partito Democratico vuole rifilarci ancora Renzi

Per il capogruppo dem al Senato, Luigi Zanda, il premier dimissionario dovrebbe restare a Palazzo Chigi fino al 2018, alla scadenza della legislatura

Redazione
Dopo Renzi, a capo del governo il Partito Democratico vorrebbe rifilarci ancora Renzi

Matteo Renzi e Luigi Zanda. Foto ANSA

Nonostante la pesantissima sconfitta subita da Matteo Renzi al referendum costituzionale di domenica, il Partito Democratico del quale è segretario vorrebbe che il premier dimissionario rimanesse sulla poltrona di Palazzo Chigi fino al 2018, cioè alla scadenza naturale della legislatura, alla guida di un governo Renzi bis. Sarebbe questa quindi la proposta che il Pd farà al presidente Mattarella nel corso delle consultazioni, stando alle parole del capogruppo dem al Senato, Luigi Zanda, che ha reso nota la posizione del partito nel corso di un'intervista pubblicata giovedì dal Corriere della Sera.

"Il Senato ha votato la fiducia al governo con un'ampia maggioranza" dice Zanda al Corriere, sostenendo che nonostante le dimissioni non verrebbe comunque a mancare quell'accozzaglia di maggioranza che ha sostenuto finora il governo, grazie al voto di traditori e voltagabbana eletti nelle fila del centrodestra e passati strada facendo dall'altra parte della barricata. "Le dimissioni sono una conseguenza del referendum, non della mancanza di maggioranza", sottolinea il capogruppo Pd, per il quale "la maggioranza va ricercata con l'obiettivo di proseguire fino alla naturale conclusione della legislatura".

Avanti come nulla fosse, quindi, fino al 2018, con un Renzi-bis? "È un ottimo presidente del Consiglio" afferma Zanda, secondo il quale "nell'anno che resta non si può certo riformare la Costituzione, ma si può dare continuità alla politica del governo Renzi e della sua maggioranza". Appare evidente quindi la paura del Partito Democratico, nonché del suo segretario e premier uscente che si candida a succedere a sé stesso, di andare subito al voto come invece chiede a gran voce Matteo Salvini, il quale ha annunciato una grande manifestazione di piazza nel caso venisse presa una decisione diversa.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU