nel mirino dei terroristi

Gran Bretagna, 007 in allerta: "Ci aspettiamo un attentato"

Sinora i servizi di sicurezza hanno sventato 12 piani terroristici. Ma il pericolo è rappresentato dai foreign fighters infiltratisi tra i clandestini ed accolti a braccia aperte

Redazione
Gran Bretagna, in allerta gli 007 di Sua Maestà: "Ci aspettiamo un attentato"

Le attività delle milizie jihadiste dello Stato Islamico (Isis) e la guerra in Siria costituiscono per la Gran Bretagna un rischio di attentati "senza precedenti": lo ha dichiarato il responsabile dei servizi segreti britannici, Alex Younger. "Il livello di minaccia è senza precedenti: dal giugno del 2013 i servizi segreti e i servizi di sicurezza hanno sventato 12 piani terroristici nel Regno Unito", ha spiegato il responsabile dell'MI6: "Anche in questo momento la struttura per la pianificazione degli attacchi all'estero dell'Isis, pur di fronte a una minaccia militare, elabora dei piani per commettere degli attentati contro la Gran Bretagna e i nostri alleati senza dover lasciare il territorio siriano" (che decodificato significa "grazie agli immigrati jihadisti accolti a braccia aperte").

"Non potremo considerarci al sicuro delle minacce da quel territorio finché durerà la guerra civile", ha sottolineato Younger: "Non possiamo alzare il ponte levatoio, dobbiamo portare la guerra al nemico, infiltrare a monte le organizzazioni terroristiche, essere il più vicini possibili alla fonte".

Infine, Younger ha commentato i possibili cambiamenti nelle relazioni fra Gran Bretagna e Stati Uniti che potrebbero seguire alla Brexit e alla vittoria elettorale di Donald Trump: "Mi aspetto la continuità, sono rapporti che durano da molto tempo e i legami personali sono molto forti".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"
Parla l'italiana che ebbe con lui una relazione

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU