"Nessuna ambiguità: M5s mai di destra"

Virginia Raggi: "Il Movimento 5 Stelle è da sempre di sinistra, siamo antifascisti"

Dopo i mille euro dati a chi ospita un immigrato e le case popolari ai rom, Il sindaco di Roma è entusiasta per l'accordo post elettorale tra M5s e comunisti

Redazione
Virginia Raggi: "Il Movimento 5 Stelle è di sinistra, noi siamo antifascisti"

La "kompagna" a 5 Stelle, Virginia Raggi

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha confermato quanto tutti avevano già capito da tempo. Dopo aver stanziato mille euro per chi ospita in famiglia un immigrato e aver dato le case popolari ai rom, il primo cittadino della Capitale ha salutato con entusiasmo l'annuncio di Luigi Di Maio relativo ad un accordo post elettorale tra M5s e comunisti, per appoggiare un governo guidato da Pietro Grasso fondato sulla comune difesa dell'immigrazione clandestina, reato che i grillini hanno contribuito a cancellare. "C'è una recrudescenza del neofascismo che dobbiamo stroncare. Alcuni argini democratici sono caduti e ora tocca a noi ripristinarli, affinché quanto successo a Repubblica non si ripeta più".

La Raggi ha fatto una lunga visita a Repubblica per testimoniare la sua "solidarietà" e offrirsi di "promuovere una grande iniziativa comune che abbia per protagonisti i giovani e dia la dimensione di quel che sta accadendo". In un'intervista rilasciata al quotidiano di sinistra, pubblicata oggi, il sindaco pentastellato ha dichiarato: "Penso che sia molto grave e che occorra fare qualcosa subito. Mi ha molto colpito che nel gruppo d'assalto a Repubblica ci siano dei ragazzini: mi rafforza nella convinzione che è necessario concentrarsi di più sulla scuola. Il miglior modo per combattere gli estremismi è prevenirli". Un pensiero che è molto simile a quello della neo alleata Laura Boldrini.

"Noi, come credo la maggioranza degli italiani - ha proseguito - abbiamo una forte natura antifascista. Punto. Poi noi abbiamo delle idee, che sono molto concrete, per cui quando parliamo di scuola o di sanità pubblica veniamo additati come quelli di sinistra; quando diciamo che però c'è bisogno di sicurezza siamo additati come quelli di destra. Non è così. Perché non è che una persona di sinistra non voglia una città più sicura. E non è quello che può farci definire di destra, no?". Infine ha concluso: "Ci sono dei valori comuni nei quali tutti ci dobbiamo riconoscere. Quei famosi argini entro i quali si deve sempre svolgere il dibattito democratico, più o meno aspro, ma quelli non si superano".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sovranisti spagnoli: pronti a denunciare Open Arms
Immigrazione: la presa di posizione in favore dell’Italia di Santiago Abascal

Sovranisti spagnoli: pronti a denunciare Open Arms

Crisi di Governo: i retroscena spiegati in tre minuti
il parlamentare lega alessandro morelli svela che...

Crisi di Governo: i retroscena spiegati in tre minuti


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU