Disaccordo con Albamonte

Il vice presidente ANM: "Riina? Resti in carcere, si inginocchi e chieda scusa"

Secondo il PM Sangermano, il boss di Cosa Nostra "ha una sola strada davanti a sé: pentirsi e raccontare se vi sono mandanti occulti nelle stragi di mafia"

Redazione
Il vice presidente ANM: "Riina? Resti in carcere, si inginocchi e chieda scusa"

Foto ANSA

"Non conosco il provvedimento della Cassazione su Riina e lo rispetto profondamente. È evidente che dietro c'è un ragionamento giuridico e umano, ma non lo condivido". Il vice presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, il PM Antonio Sangermano, non ha dubbi sulla sorte del boss di Cosa Nostra: "Deve rimanere in carcere. Deve essere curato in carcere nella dignità ma nel rispetto dei rigori del 41 bis". Sangermano è su una posizione diversa dal presidente dell'ANM Albamonte secondo il quale la sentenza della Cassazione sul diritto a morire dignitosamente dimostra che "lo Stato è più forte della mafia".

"Il fatto che la Cassazione riesca a porre un tema umanitario rispetto a un soggetto che ha dimostrato con la sua condotta criminale il massimo della disumanità - ha detto Albamonte - rende quasi orgogliosi di una giustizia che riesce a ragionare in termini di diritti nei confronti di chi ha negato diritti agli altri". Sangermano, invece ha dichiarato giovedì che "la giustizia non è vendetta ma non può essere oblio e dimenticanza del dolore inflitto alle vittime e del dovere di punire i delitti".

Secondo il vice presidente dell'ANM, "Riina ha una sola strada davanti a sé: pentirsi e raccontare se vi sono mandanti occulti nelle stragi di mafia, contatti con soggetti deviati che abbiano garantito la sua latitanza. Se vi siano state trattative con soggetti istituzionali e raccontare, infine, tutto sulle stragi di mafia comprese quelle del 1993. Infine inginocchiarsi e chiedere scusa alle vittime per il dolore loro inflitto".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco
il reportage da gerusalemme del nostro max ferrari

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco

VIDEO SHOCK / Ladri in casa, sprangate al proprietario
e c'è ancora qualcuno che osa criticare il decreto sicurezza?

VIDEO SHOCK / Ladri in casa, sprangate al proprietario

Netanyahu loda Salvini: "Grande amico di Israele"
Lotta comune a terrorismo e immigrazione

ESCLUSIVO / Netanyahu loda Salvini: "Grande amico di Israele"

Attacco jihadista a Strasburgo, il video
Strage dei ragazzi, identificato il giovane che ha spruzzato lo spray
calca tra i presenti e il crollo di una balaustra

Strage dei ragazzi, identificato il giovane che ha spruzzato lo spray

VIDEO SHOCK / Ladri in casa, sprangate al proprietario
e c'è ancora qualcuno che osa criticare il decreto sicurezza?

VIDEO SHOCK / Ladri in casa, sprangate al proprietario

Foggia: "Dammi soldi". Al rifiuto, fa a pezzi un Crocifisso del Seicento
Chiesa di Santa Maria degli Angeli a San Severo

Foggia: "Dammi soldi". Al rifiuto, fa a pezzi un Crocifisso del Seicento

Favori e prestazioni sessuali, arrestato giudice
avrebbe reso "cortesie" durante le sue funzioni

Favori e prestazioni sessuali, arrestato giudice


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU