mentre i kompagni baciapile rosicano...

Il gran dilemma di Bergoglio: con Salvini o contro Salvini?

Scisma in vista? L'alto clero radical-chic spara a zero contro le politiche anti-immigrazione, ma sta nascendo una fronda interna che...

Redazione
Il gran dilemma di Bergoglio: con Salvin i o contro Salvini?

Non passa giorno che papa Bergoglio non parli di immigrati. Anzi, verrebbe quasi da chiedersi se il papa che viene da una famiglia di migranti, pensi pure qualche volta agli italiani. E oggi Repubblica ne approfitta per lanciare la provocazione, titolando Cattolici a un bivio: il Papa o Salvini. E riporta le parole di padre Sorge: "Questa è la politica della paura, ma i credenti capiranno". Già, capiranno, ma non nel senso che sperano i buonisti. Perché a poco è valso spacciare la fuga in Egitto di Gesù Cristo perseguitato da Erode come un viaggio della speranza della Sacra Famiglia "migrante". Se si ricomincia a falsare le Sacre Scritture (i teologi san benissimo che nella Bibbia ci sono almeno 80mila manipolazioni; in passato papa Giovanni XXIII denunciò la confusione nata da tutte queste mistificazioni) siamo a posto!

I fedeli, in realtà, le idee ce le hanno ben chiare, e sanno per chi votare: la Lega cresce e in molti, anche nell'ambiente cattolico, mal digeriscono l'arroganza di talune Ong (spesso "cristiane" ma col portafogli rivolto più al Dio Quattrino che non al Dio Trino) che a tutti i costi ci voglion scaricare i clandestini; e mal digeriscono gli arrivi continui, in un Paese che non è certo il Bengodi che i trafficanti di migranti spacciano all'estero. Un Paese povero che importa poveri. Con la balla che sarebbero una "risorsa". "Risorse" che molto spesso, poi, finiscono a mendicar per strada, se non peggio...

Il risultato di questo radicalismo-chic in tonaca nera è evidente, al punto che la dissidenza arriva persino all'interno dell'establishment cattolico. E se in Polonia nasce e si diffonde un movimento cattolico anti-immigrazione, che si riconosce nella "Chiesa di Wojtyla e non in quella di Bergoglio", ecco che anche sacerdoti dissidenti cominciano ad uscire allo scoperto manifestando la loro contrarietà ai vescovi dell'accoglienza (che tanti soldi fa girare, mentre in Vaticano, se non si ha la residenza, è vietato entrare).

Oggi La Verità pubblica la lettera di don Nazzareno Fiorucci che, criticando il buonismo CEI propagandato su L'Avvenire con tanto di contorno teologico, invita a "guardare in basso, tra il clero che sta in mezzo alla gente, ne conosce i problemi, tra i quali non ultimo quello della sicurezza"; allora "la storia cambia di molto". "Un alto clero che dall'alto della teologia pensa di vedere e capire tutto e un basso clero, da battaglia, che ha consapevolezza che il disagio c'è ed è di tutti i colori, degli stranieri e degli italiani", scrive il don. Che amaramente chiosa: "Solo che non ci si espone. Per prudenza. Forse anche per un po' di pusillanimità. Ma assicuro che c'è tanto, tanto clero che ha le idee chiare, non teologiche, sulla realtà". Papa Bergoglio è avvertito: attento a non spaccar la Chiesa...




LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni. Che scoppia a piangere
rabbia e indignazione per la "sparata" del sultano

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni

Tutti uniti sull’aborto?
Chi e come si difende il diritto alla vita in Italia

Tutti uniti sull’aborto?

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU