Incredibile a Fano

RC auto gratuita per gli immigrati, la Caritas: "Serve per farli lavorare"

Coi soldi lasciati dai contribuenti attraverso l'8x1000, regalate polizze agli immigrati

Alessio Colzani
Assicurazione auto gratuita per gli immigrati, la Caritas:

Un tagliando assicurativo RC auto. Foto ANSA

Nel giorno in cui l'arcivescovo di Ferrara si complimentava con monsignor Trasarti, vescovo di Fermo, per aver evidenziato il rischio di un "razzismo di ritorno" se la politica italiana continuerà a non mettere sullo stesso piano il problema immigrazione con quello della crescente povertà degli abitanti dello stivale, è arrivata nella redazione del Resto del Carlino una segnalazione che sembra confermare quella tesi. "In 15 anni che lavoro nelle assicurazioni non mi era mai successa una cosa del genere. Credo che si debba sapere dove va il famoso 8x1000". È scandalizzato l'impiegato di un'agenzia assicurativa della provincia di Pesaro e Urbino a cui alcune persone di colore si sono rivolte nei giorni scorsi per il preventivo di una polizza auto. "Ultimamente sta capitando qualcosa di molto strano", ha denunciato l'uomo. "Da un paio di giorni a questa parte un paio di clienti extracomunitari sono venuti a chiederci preventivi di rinnovo R.c.Auto, e fin qui tutto normale... Successivamente tali preventivi sono stati girati alla Caritas di Fano che dovrà pagare a tali persone la polizza RC auto. Sono 15 anni che lavoro in assicurazione e questa cosa non mi è mai successa. Vedremo se la Caritas adesso darà solamente un contributo al pagamento della polizza oppure la pagherà in toto. Credo che si debba sapere dove va il famoso 8x1000".

Oltre 260 volontari impegnati (senza considerare parroci, viceparroci, religiosi e religiose), 20 punti di ascolto per oltre 210 ore mensili, 27 luoghi di distribuzione alimenti e 21 per gli indumenti usati. Più di 2.300 le famiglie seguite. Sono questi i numeri del Centro di Ascolto Caritas diocesano. Il 15% di quanti accedono al servizio dichiarano di non avere una dimora stabile. La motivazione principale che li spinge lì è un bisogno di tipo economico (73,8% dei bisogni totali: 37,1% italiani – 36,7% stranieri). Negli ultimi 4 anni seppure le persone fisiche in termini di valore assoluto siano aumentate di poco è significativo il raddoppio dei passaggi (ovvero più accessi per la stessa persona). "Noi paghiamo l'assicurazione a tante persone che senza l'auto non possono lavorare", commenta il responsabile della Caritas Diocesana Angiolo Farneti. "Se il signore non vuole dare l'8x1000 agli stranieri, quei soldi se li tenga pure. La Caritas di Fano dà, più o meno, 3mila euro a settimana di aiuti economici. Non solo polizze auto ma anche affitti, condomini e bollette. Non mi sembra una cosa di cui vergognarsi, anzi noi ci vantiamo di riuscire ancora a far fronte a queste emergenze. Altrimenti ora ci sarebbero per strada non solo auto senza assicurazione ma anche tante persone. Noi garantiamo anche i Prestiti speranza a tasso zero ai non bancabili".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Referendum, anche il sindaco di Genova si smarca: "Voto No"
l'annuncio del primo cittadino marco doria

Referendum, anche il sindaco di Genova si smarca: "Voto No"

Accoglie in casa 20 profughi e finisce malissimo: "Stanno distruggendo tutto"
l'accorato appello della buonista

Accoglie 20 profughi, le sfasciano la casa


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU