amici animali

E l'uomo incontrò la volpe

Un audace ed empatico pastore diventa il papà adottivo di due piccole volpi: storia di un legame apparentemente irrealizzabile

Stefania Genovese
E l'uomo incontrò la volpe

“Che sarà quell'ombra sulla strada, che sarà quell'ombra sulla strada, sarà la volpe quando viene l'inverno sarà, sarà la volpe quando viene l'inverno sarà...”. Così recitano le strofe struggenti ed inquietatamente nostalgiche di La Volpe, canzone del brillante musicista genovese Ivano Fossati, tratta dall'album La pianta del tè. Ed appunto, un pastore irlandese Patsy Gibbons di Kilkenny, si è trovato ad accudire amorevolmente nella propria casa volpi, due canidi, solitamente selvatiche, per nulla avvezze alla gentilezza umana perché spesso cacciate con determinazione e crudeltà, sia per la loro folta pelliccia, sia per la caccia come hobby, sia per il controllo della rabbia e la preservazione di animali di fattoria che esse tendono a predare.


Ad oggi vi sono alcune specie minacciate di estinzione, e vengono monitorate con radiocollari per studiarne l'evoluzione del proprio branco e per il contenimento degli esemplari. Se abbiamo ancora negli occhi le affascinanti e naturalistiche immagini del film La volpe e la bambina, in cui una bimba intesse un legame affettivo con una volpe selvatica che chiama Titou, non possiamo obliare la celebri parole pronunziate da lei: “La razionalità non basta per incontrare la volpe” in cui è racchiusa la profonda significazione che non sia necessario dimorare in uno stesso luogo, affinché due esseri viventi riescano ad incontrarsi, ma occorre anche un microcosmo interiore che contempli un'area emotiva, ed un necessario anelito di comuni bisogni e corrispondenze. Lo stesso “sogno” che ha così concesso al pastore irlandese di intessere una comunicazione istintiva ed affettiva con queste creature così bistrattate e purtroppo spesso etichettate con pregiudizi eccessivamente antropomorfizzanti (come volpe, uguale sinonimo di furbizia).


Così spesso passeggiando per le verdi campagne di Kilkenny, da qualche tempo, si può incontrare questo gentile pastore, accompagnato dalle sue inseparabili amiche Grainne e Minnie. Trovate da piccole Gibbons ha pensato bene di crescerle assieme anche ad una terza volpe chiamata Henry. Persino le scuole elementari del circondario si sono interessate a lui, dal momento che i bambini vicini, si sono innamorati di queste giovani volpi, e desiderano spesso andarle a trovare. Tutto iniziò quando il pastore incontrò Grannie, che aveva solo sette settimane, stordita ed impaurita nelle vicinanze del St. Columba's Hospital di Thomastown; inizialmente l'affidò alle cure del veterinario ma poi decise di prendersene cura lui stesso. Successivamente una donna di Kilmaganny, trovato un altro cucciolo di volpe, di circa un mese, e non sapendo come accudirlo, si rivolse a lui e glielo affidò, mentre la terza volpe Henry, venne data al pastore dopo che era stata ferita da un cane che l'aveva assalita.

Recentemente Patsy Gibbons ha rilasciato un intervista al The Irish Examiner dichiarandosi pronto ad insegnare ad altri pastori o ad altre persone di buon cuore come prendersi cura di questi animali, sempre con l'importante prerequisito che “amare” è molto differente dal “possedere” e che relazionarsi solertemente e con meditate aspettative ad una creatura selvatica può predisporci ad un profondo legame tra natura ed uomo sempre imprescindibile dal rispetto e dall'empatia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Addio Berhault , cane eroe
salvava le vittime intrappolate dal sisma

Addio Berhault, cane eroe

Lipu in piazza con i banchetti natalizi pro natura


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU