ACCOGLIENZA E COERENZA

Immigrati, per il don vanno aiutati a casa loro

“I profughi vanno accolti senza esitazioni. Ma sono solo il 10% di tutti quelli che arrivano". Parola di sacerdote

Alfredo Lissoni
Immigrati, per il don vanno aiutati a casa loro

Accoglienza sì, ma con la testa. "Gli altri sono immigrati di fatto clandestini su cui abbiamo delle riserve. Bisognerebbe cercare di aiutarli nei loro Paesi”. A dirlo è don Canuto Toso, fondatore dell’associazione Trevisani nel mondo.  Il reverendo non ha dubbi: “Come si fa ad accogliere tutti? Bisogna accogliere, ma con responsabilità e pianificando il futuro; sappiamo quanto può soffrire chi scappa da violenze e da gruppi come l’Isis, ma sappiamo anche che altri vedono la televisione che racconta l’Italia come una terra ricca e poi si illudono. Se gli sbarchi continuano dove li mettiamo? In questo modo viene avanti anche l’Islam”.

 

Non lo si accusi di razzismo o di egoismo. Di don Canuto il sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana scrive: “Direttore Diocesano Migrantes a Treviso per tanti anni, don Canuto Toso è autentico pioniere in Italia della pastorale per i migranti. Alla sua appassionata dedizione per gli italiani all’estero dagli anni ’80 ha aggiunto un altrettanto appassionato e coraggioso zelo per gli immigrati presenti in modo così massiccio in Provincia di Treviso fa farla diventare la prima in assoluto per presenza etnica fra le province del Triveneto e una delle prime anche a livello nazionale. La Migrantes, assieme ai suoi con diocesani, si complimenta cordialmente con Monsignor Canuto per l’alta onorificenza di cui è stato insignito dal Santo Padre e gli è profondamente riconoscente perché, nonostante la sua età (è nato nel 1931) continua anche a nome della Migrantes nazionale a tenere i contatti con i nostri emigrati e a far loro visita anche nelle lontane Americhe”.

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Piange Boldrini, le urne l'hanno rottamata
Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse
nuove scritte offensive contro il ministro dell'interno

Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse

Salvini, dopo Baobab 27 sgomberi a Roma
"legalità quartiere per quartiere"

Salvini: "Dopo il Baobab 27 sgomberi a Roma"

Il vescovo di Bologna: "San Petronio non diventi una moschea"
Case popolari in Lombardia, finisce la pacchia per i furbetti
grazie ad una mozione della lega al pirfellone

Case popolari in Lombardia, finisce la pacchia per i furbetti


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU