al san camillo di roma

Stupratore seriale marocchino violenta degente semicieca

L'uomo, con precedenti per stupro, era stato inopinatamente ricoverato nella stessa stanza della vittima, una serba ipovedente, ancora sotto anestesia

Redazione
Supratore seriale marocchino violenta degente semicieca

Foto ANSA

Ha violentato la degente di un'ospedale, una serba di 39 anni ipovedente ed immobilizzata perchè reduce da un'operazione, ricoverata nel reparto di neurochirurgia dell'Ospedale San Camillo di Roma. Li ha trovati assieme nello stesso letto, il giorno dopo, un infermiere che si è accorto che lo stupratore, Loudadsi Abdel Azim, marocchino di 45 anni con precedenti di polizia per violenza sessuale e lesioni, si era addormentato accanto alla vittima.

Bloccato dall'infermiere e dalle guardie giurate dell'ospedale, il violentatore è stato consegnato agli investigatori del commissariato Monteverde, avvertiti dalla direzione sanitaria del San Camillo. Anche lui era ricoverato nello stesso reparto della vittima per la frattura di una vertebra. La donna, da poco sottoposta a un delicato intervento chirurgico, non si era accorta di nulla e, al momento del risveglio, resasi conto dell'accaduto è rimasta in stato di choc.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Morta banda ladri di ladri rom, nell'auto monili e arnesi da scasso
di origine serba, risiedevano in campo nomadi

Morta banda di ladri rom, nell'auto monili e arnesi da scasso

L'Unione Africana: "Chi ci dipinge male provoca le partenze"
senatore ruandese sconfessa le balle dei buonisti nostrani

L'Unione Africana: "Chi ci dipinge male provoca le partenze"

Muore di stenti, col cane, in villa Padova
Erede azienda Serre Italia. In rovina viveva senza luce, acqua, gas

Muore di stenti, col cane, in villa a Padova

VIDEO / L'arrivo di Battisti a Ciampino. Ma chi c'era dietro di lui?
difeso a spada tratta anche dagli intellettuali rossi...

VIDEO / L'arrivo di Battisti a Ciampino. Ma chi c'era dietro di lui?

Scappavano dalla polizia, quattro morti nel Casertano
Auto si ribalta dopo un lungo inseguimento

Scappavano dalla polizia, quattro morti nel Casertano


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU