schegge dvracrvxiane

Gli spray al peperoncino, snobbati dalle “sciure” di sinistra, li usano certi balordi ingioiellati come p...

0
Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster nasce a Roma abbastanza tardi da essersi goduto i mefitici effluvi scolastici e universitari del ’68. Nella vita non scrive (semmai parla!), ma lo fa per passione e missione, essendo un convinto assertore di quelle libertà di pensiero e di opinione che, ben 3000 anni dopo Atene e Roma, vengono messe sotto assedio da una sorta di Pensiero unico depressivo, nichilista e soprattutto antidemocratico.

Il suo nome nasce dal connubio fra l’aulicità del romanticismo nibelungico e lo humor “trash” col quale Egli si rende guastatore delle peggiori ipocrisie progressiste e radical-chic.

Il “castigat ridendo mores” contraddistingue da sempre il tenore tematico e stilistico sia delle sue collaborazioni (Qelsi, Arianna Editrice e, ora, anche Il Populista) sia della gestione del blog che coordina, Aristocrazia Dvracrvxiana, ove si ciondola dal ghibellinismo dantesco (la “Dvra Crvx” del Poeta e non la “moscia crux” di 4 fricchettoni post-conciliari) a ricette gastronomiche identitarie messe a tavola per onorare  contadini e pastori nostrani ed indurre giovanissimi e massaie a dire "basta!" a venefiche porcherie sottocosto globalizzate e a cazzarate eque e solidali.

Il suo motto è «alla "povertà" si guarda, non si crede».

Gli spray al peperoncino, snobbati dalle “sciure” di sinistra, li usano certi balordi ingioiellati come p...

Che dietro al sanguinoso parapiglia che sconvolse piazza san Carlo a Torino ci fosse puzza di bruciato, ne eravamo certi. Ma questa brutta storia, costata la vita ad una ragazza e tonnellate di dolore alle migliaia di persone coinvolte materialmente ed emotivamente in quella notte da incubo, ci conferma un dato immanente: per rendere giustizia alla verità c’è sempre tempo e ci sono sempre uomini validi su cui poter contare. Insomma, i giochi non sono mai fatti come alcuni spererebbero.


In questo caso parliamo degli agenti, dei funzionari e dei magistrati coinvolti in un’indagine difficilissima che ha incastrato una decina di damerini nordafricani, ingioiellati come mignotte, i quali, nonostante l’enormità dei loro crimini, rischiavano davvero di farla franca.

Poiché se già è difficile che si battano filoni di indagine mirati ad incastrare categorie “mediaticamente protette” anche quando i colpevoli hanno le mani grondanti di sangue, figurarsi ipotizzare una loro responsabilità all’interno di un quadro criminale confuso come una piazza gremita di gente.


E, ironia della sorte, tutto questo accade proprio nell’accogliente Torino, ove l’amministrazione grillina declama politiche di accoglienza ed inclusione che vanno dalla “finanza islamica” alle adozioni gay, e che avrebbe quindi tutto l’interesse a che certe acque mediatiche non siano eccessivamente agitate.


Fortunatamente, il concetto di “reazione” a cui per tanto tempo si è abdicato in nome di quello di “tolleranza”, coi risultati scolastici che vediamo in questi giorni, sta riprendendo il suo giusto posto nel vocabolario sociologico di una civiltà figlia sì di Atene, ma anche di Sparta e soprattutto di Roma. Avanti così: la riscossa delle intelligenze contro il disastro delle Intellighenzie è finalmente iniziata!



LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU