Il Generale Marco Bertolini al convegno “Francia vs Italia: addio Libia?”

“Forze armate strumento di politica estera imprescindibile per l’Italia”

Parola dell'ex comandante del Coi che, al convegno organizzato a Roma da Fratelli d’Italia, ha ribadito la necessità di rivalutare, anche politicamente, l’impegno militare a salvaguardia della sovranità e degli interessi nazionali del nostro Paese. Entrambi, infatti, sono un presidio indispensabile anche per la libertà degli individui

Giuseppe Brienza
“Forze armate strumento di politica estera imprescindibile per l’Italia”

Giorgia Meloni e il Gen. Marco Bertolini al convegno sulla Libia organizzato martedì scorso a Roma

Il convegno Francia vs Italia: addio Libia?, organizzato martedì pomeriggio a Roma dalla fondazione Farefuturo e dal dipartimento Esteri di Fratelli d’Italia (FdI), ha visto la partecipazione anche di un “addetto ai lavori” come il generale Marco Bertolini, già al vertice del Coi, il Comando operativo interforze.

L’alto Ufficiale dell’Esercito italiano, sulla base della propria lunga e qualificata esperienza professionale, ha testimoniato come i militari costituirebbero ancora, se coerentemente utilizzati dallo Stato come fa ad esempio la Francia, uno “strumento di politica estera imprescindibile per un Paese come l’Italia”. In questo senso a maggior ragione la questione libica sarebbe efficacemente affrontata nell’insieme Mediterraneo-Africa, ha aggiunto Bertolini, tanto più che la sovranità nazionale sta oggi allo Stato nazionale “come la libertà sta all’individuo”.

Al convegno di Roma hanno parlato anche Adolfo Urso, senatore di FdI e vicepresidente del Copasir e Giorgia Meloni, presidente nazionale di FdI, i quali hanno esposto nei loro interventi la posizione del partito sull’attuale situazione in Libia a pochi giorni dall’accordo tra il capo del Consiglio presidenziale libico Fayez al Serraj e il generale Khalifa Haftar ad Abu Dhabi sotto gli auspici dell’Onu e di tutti i principali “attori”, a cominciare dalla Francia. Il tutto in un frangente in cui si stanno moltiplicando, come noto, in tutto l’ovest della Libia, le proteste contro l’intesa raggiunta la settimana scorsa tra al Sarraj e il generale Haftar, al comando dell’autoproclamato esercito nazionale libico. In un senso o nell'altro, dovrebbe essere condiviso da tutti gli attori italiani coinvolti l'impegno a non dire "addio alla Libia".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sequesta bus carico di bambini, il video allucinante
Olanda: boom dei populisti al Senato
ovunque il popolo è stufo dei buonisti

Olanda: boom dei populisti al Senato

Poliziotti G8 risarciscano 3 milioni
Corte Conti condanna 24 responsabili brutali violenze a Genova

Poliziotti G8 risarciscano 3 milioni

Ilaria Cucchi: "Vittoria per noi e per la giustizia"
"Chi ci ha fatto soffrire ne risponderà"

Ilaria Cucchi: "Vittoria per noi e per la giustizia"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU