Milano e amore

"Sbirro di confine muori ammazzato, stronzo". Le frasi pacifiste dei pacifisti antirazzisti alla Montello

Durante la festa solidale dei centri sociali per dare il benvenuto ai clandestini alla caserma Montello, frasi di odio contro Polizia e Carabinieri

Redazione
"Sbirro di confine muori ammazzato, stronzo". Le frasi pacifiste dei pacifisti antirazzisti alla Montello

Foto da Facebook

Quanto c'è da far disordine, loro non mancano mai. Mentre da una parte, molti cittadini locali, sono preoccupati per l'arrivo di 300 immigrati alla caserma Montello, dall'altra i movimenti antirazzisti, antifascisti, antixenofobi e via dicendo, che di Milano, forse, sanno a malapena dove si trovi la stazione Centrale, si cimentano in balli e canti di benvenuto a suon di bonghi e di aria sospetta.

Il "Comitato di Zona 8", collettivi, la sinistra, l'Anpi, l'Arci e, niente di meno che Emergency, hanno dichiararto che quella organizzata era una "Festa solidale" per comunicare il loro appoggio all'accoglienza indiscriminata. Insomma, una manifestazione "democratica". Peccato però che, nel bel mezzo della festicciola di strada per i migranti, abbia preso il microfono un rapper che, per rendere forte idea dell'amore tra popoli e dello slogan "qui nessuno è straniero", ha iniziato a intonare una serie di insulti alle Forze dell'ordine che si trovavano lì per garantire la sicurezza: "Sbirro di confine, muori ammazzato, stronzo".

E ancora: "Sbirri coi fucili, in nome della nazione sparano contro chi attraversa i confini", continua, "unica distinzione tra sbirri e assassini è l'autorizzazione. Un celerino senza manganello è in crisi d'astinenza". Il rapper, poi, per dimostrare anche con gesti amore e affetto, sentimenti tipici di un antirazzista, chiude in bellezza mostrando agli agenti il dito medio, famoso per essere un simbolo di pace e amore.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU