Possibile voto in un solo giorno

Brexit, la May verso un passaggio "sprint" in Parlamento per rispettare i tempi

Nell'ipotesi di una sconfitta del ricorso alla Corte suprema, la premier britannica sarebbe disposta anche a convocare elezioni anticipate

Redazione
Brexit, la May al lavoro per un passaggio "sprint" in Parlamento per rispettare i tempi

Theresa May. Foto ANSA

Secondo quanto riportato lunedì 7 novembre dal Times, il governo di Theresa May starebbe lavorando sull'ipotesi di un passaggio "sprint" in parlamento, che permetterebbe di avviare l'iter della Brexit nei tempi previsti, nell'ipotesi di una sconfitta del ricorso alla Corte suprema che obbligherebbe quindi l'esecutivo ad assicurare il voto del Parlamento per l'attivazione dell'articolo 50 sull'uscita dall'Unione.

Per riuscire in questa corsa contro il tempo, con la quale si potrebbe rispettare la tabella di marcia indicata dalla premier, ai membri di Camera dei Comuni e Lord non verrebbe sottoposta una proposta di legge, la cui approvazione può avere tempi molto lunghi, bensì una mozione, con un percorso che si concluderebbe con un voto "secco" in un solo giorno.

Come sottolinea il Times, l'iniziativa troverebbe però l'opposizione di quei deputati che vogliono invece il coinvolgimento del parlamento anche nell'elaborazione dei termini di negoziato con Bruxelles. Esista anche la possibilità di una soluzione molto più estrema che la May potrebbe considerare qualora dovessero fallire gli altri tentativi e di cui si parla sul Daily Telegraph. Secondo il ministro della Sanità Jeremy Hunt, la premier in caso d'intoppi sarebbe disposta a ricorrere anche "al Paese", cioè a elezioni anticipate, pur di garantire il rispetto dell'esito del referendum.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU