AL GOVERNO "GHE PENSI MI"

Salvini: “Sbaglia chi crede in un mio tradimento”

Il leader del Carroccio lo ha ricordato al PD come a Forza Italia: “Ho un contratto con gli italiani e vado avanti”

Andrea Lorusso
Salvini: “Sbaglia chi crede in un mio tradimento”

Foto Ansa

Non lascerà Di Maio, non lascerà i 5Stelle, non lascerà l’Esecutivo, non mollerà di un centimetro rispetto agli impegni presi il 4 Marzo con gli italiani e con gli alleati di Governo. È un Salvini d’imperio quello stizzito con chi vorrebbe indebolire la partnership collaborativa che ha contribuito alla formazione del “Contratto del Cambiamento.”

È educazione civica, prima ancora di riportarla giustamente a scuola, quella da insegnare alle varie forze politiche del Paese, ridotte al lumicino ed in crisi esistenziale. Anziché fare un lavoro serio di ristrutturazione interna, preferirebbero indurre in tentazione la Lega e sprofondare tutti assieme, tipico moto d’invidia negativo che alberga i cuori.

Il Segretario leghista però è stufo delle sofistiche dichiarazioni a mezzo stampa: "Sono curiose le lezioni su come si governa da parte di chi ha governato negli ultimi anni con risultati non particolarmente brillanti".  E rispetto a chi ha la memoria corta:  "Penso soprattutto al Pd e a Renzi che ogni mattina mi dà lezione su cosa dovrei fare, ma anche Forza Italia, ha fatto il patto del Nazareno, ha governato qualche anno con Monti, con Letta e con Renzi e i risultati economici non mi sembrano straordinari".

Finalmente qualcuno che non teme nel dire le cose come stanno, che non si equilibra tra le geometrie variabili e verbali di dorotea memoria per non ferire gli alleati sui territori, che non si preoccupa di ogni anelito del “Presidente Emerito della Sagra della Varola” (nome dialettale delle caldarroste), e fa non solo Ministro dell’interno, ma anche il leader di partito con semplice onesta schiettezza intellettuale.

"Io ascolto i preziosi consigli che arrivano da Tajani e da tutti gli altri, però ho un contratto di governo sottoscritto con Di Maio e gli italiani e a questo mi rifaccio". Insomma, ognuno in casa si preoccupi dei propri psicodrammi di consenso, senza tirar per la giacchetta gli altri. Che, come disse Berlusconi qualche anno fa: “Alla democrazia ed alla libertà ‘ghe pensi mi’”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe
Migranti: multa salata per datori lavoro

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe

Abbiamo vinto anche in Abruzzo! Marsilio avanti col 50%, la Lega è il primo partito
travolgente vittoria del centrodestra: Marsilio avanti col 50%

L'Abruzzo si sveglia azzurro. Lega primo partito

Elezioni Abruzzo, Le Pen: "Bravo Matteo!"
All'indomani del successo leghista

Elezioni Abruzzo, Le Pen: "Bravo Matteo!"

Chi è Marco Marsilio, senatore romano di sangue abruzzese
è il nuovo governatore. sposato, ha una figlia ed è laureato il filosofia

Chi è Marco Marsilio, senatore romano di sangue abruzzese

Fotonotizia / Milano, la Lega dice no ad Area B
stoppare sala che vuole anche aumentare il biglietto atm. raccolta firme

Fotonotizia / Milano, la Lega dice no ad Area B

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe
Migranti: multa salata per datori lavoro

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU