C'è chi si difende

La Gran Bretagna costruisce un muro in cemento armato per fermare i clandestini

Il governo di Londra ha deciso di rinforzare la barriera in acciaio presente a Calais con un muraglione, per provare a bloccare del tutto il flusso di immigrati

Redazione
La Gran Bretagna costruisce un muro in cemento armato per fermare i clandestini

Clandestini davanti alla recinzione di Calais. Da telegraph.co.uk

Il prestigioso quotidiano The Telegraph riporta, nella sua edizione di mercoledì 7 settembre, la notizia secondo la quale il governo britannico, per provare a fermare il flusso di clandestini che da Calais tenta con ogni mezzo di passare la Manica e riversarsi in Inghilterra, avrebbe deciso di rinforzare la barriera d'acciaio installata un anno fa affiancandole un muraglione in cemento armato. Il muro, scrive il quotidiano, sarò alto quattro metri e lungo un chilometro, posizionato appena fuori dalle installazioni portuali della città francese e i lavori dovrebbero iniziare entro la fine del mese.

L'adozione del provvedimento è stata confermata martedì 6 settembre dal ministro dell'immigrazione Robert Goodwill, che ha detto: "Abbiamo deciso di innalzare il livello di sicurezza intorno al porto, attraverso l'installazione di attrezzature più adeguate. Cominceremo molto presto la costruzione di questa nuova grande barriera. Dopo aver posizionato la recinzione, ora abbiamo scelto di costruire un muro". La barriera verrà realizzata su entrambi i lati della strada, per evitare che gli immigrati continuino a fermare il traffico per poter così salire sui camion e sulle vetture in transito.

Nel 2015 le guardie di frontiera del Regno Unito hanno fermato sul suolo francese, nel tentativo di entrare illegalmente in Inghilterra, oltre 84mila clandestini. La situazione è precipitata negli ultimi mesi: la polizia francese parla di 22mila tentativi di violazione delle difese portuali solo nello scorso mese di giugno, rispetto alla 3mila registrate a gennaio. Lunedì 5 settembre l'autostrada che porta a Calais era stata bloccata da camionisti, commercianti e residenti che chiedono lo smantellamento dell'immensa tendopoli chiamata "giungla", nella quale bivaccano migliaia di immigrati.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU