E questi si candidano a governare l'Italia?

Caos 5 Stelle, faida senza fine. "Di Maio superficiale e autoreferenziale. Raggi chieda scusa"

Altro che ritorno alla normalità, il Movimento grillino è allo sbando. Muraro non si dimette da assessore, Taverna minaccia querele, Raggi non sa che fare. Barbara Lezzi attacca duramente Di Maio e chiede la testa del direttorio. Salta anche la nomina di De Dominicis

Marco Dozio
Caos 5 Stelle, faida senza fine. "Di Maio superficiale e autoreferenziale. Raggi chieda scusa"

Foto ANSA

Dissimulano normalità, minimizzano, ripetono allo sfinimento la litania dei poteri forti, fingono parziali mea culpa di comodo e assicurano che il peggio è alle spalle. In realtà il giorno dopo il comizio di Grillo a Nettuno, quello delle scuse imbarazzate di Luigi Di Maio, il Movimento 5 Stelle è in pieno caos.

L'ultima grana scoppia nel tardo pomeriggio: salta anche la nomina di Raffaele De Dominicis, l'ex magistrato della Corte dei Conti in procinto di diventare assessore al Bilancio dopo le dimissioni di Marcello Minenna. Lo comunica su Facebook il sindaco Virginia Raggi: "In queste ore ho appreso che l'ex magistrato e già procuratore generale della Corte dei Conti del Lazio in base ai requisiti previsti dal M5S non può più assumere l'incarico di assessore al Bilancio della giunta capitolina, pertanto di comune accordo abbiamo deciso di non proseguire con l'assegnazione dell'incarico. Siamo già al lavoro per individuare una nuova figura che possa dare un contributo al programma della giunta su Roma.

Raggi dice che non ha intenzione di mollare, proprio mentre il mini direttorio romano guidato dalla rivale Paola Taverna annuncia dimissioni in massa. Parliamo della stessa Taverna accusata di aver passato ai giornali la mail che inchioda Di Maio alle sue menzogne. Lei nega e minaccia querele, anche se pare difficile ipotizzare un hackeraggio visto che la mail in questione proviene da una conversazione privata tra i due. 

Intanto l’assessore all’Ambiente Paola Muraro, indagata, resta in giunta in attesa di sviluppi che potrebbero innescare nuove polemiche furibonde. La stella di Di Maio è talmente offuscata che Grillo a Nettuno pareva strizzare l’occhio ad Alessandro Di Battista, a sua volta però minato nella credibilità per non aver saputo gestire i disastri della sua pupilla Raggi.

È un Movimento allo sbando, tant’è che da più parti si rimpiange la guida ferma di Gianroberto Casaleggio, con il figlio Davide, tuttora silente, incapace di raccoglierne l’eredità carismatica. Dicevamo del tramonto di Di Maio. Ebbene la senatrice Barbara Lezzi, volto televisivo del Movimento, arriva a definirlo “superficiale” in un’intervista al Fatto: “Luigi Di Maio è stato superficiale e quanto successo in queste ore è il frutto di troppa autoreferenzialità”.

Lezzi attacca anche il direttorio nazionale, chiedendo un allargamento che sa tanto di decapitazione politica dei magnifici cinque: “La verità è che quattro o cinque persone non possono gestire da sole un movimento grande come il nostro: bisogna allargare il direttorio, come voleva fare Gianroberto Casaleggio”. E affonda contro Raggi e  Muraro: “La sindaca e il suo assessore Paola Muraro hanno sbagliato, dovevano avvisare il Movimento e i cittadini dell'indagine a carico di Muraro. Servono delle scuse”.

Intanto si segnalano le defezioni sul fronte dell’intellighenzia che si era schierata con la “rivoluzione” grillina. Il regista romano Paolo Genovese in un’intervista al Messaggero parla di fiducia tradita: “Raggi ha deluso suoi elettori, chieda scusa. Fossi in lei ammetterei l’errore, insopportabile negare l’evidenza. La fiducia è stata tradita”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU