Proposta-choc del Ministero

Le case sfitte? Agli immigrati

Gira insistentemente la voce che il Ministero dell'Interno potrebbe ordinare la requisizione delle seconde e terze case sfitte per alloggiare i clandestini. Nulla di ufficiale, ma qualcosa del genere è già accaduto

Redazione
Le case sfitte? Agli immigrati

Foto ANSA

Periodicamente riappare sui media e sui social la notizia che il Governo o i Prefetti potrebbero confiscare gli appartamenti vuoti

Le seconde case degli italiani sequestrate e date agli extracomunitari? Per il momento è solo un’indiscrezione, ma la genialata sembra sia partita dalle camere del Ministero dell’Interno, dopo che il suo inquilino, Angelino Alfano, per far fronte all’inarrestabile flusso di clandestini aveva ipotizzato di mettere loro a disposizione tendopoli ed ex caserme. La requisizione delle seconde e terze case sfitte, che sa tanto di Sinistra estrema e di collettivi anarco-comunisti, è stata ventilata per un periodo di tempo limitato, due mesi al massimo, in cambio di un indennizzo per i proprietari pagato con i fondi UE (ovviamente gli eventuali danni che gli indesiderati ospiti dovessero lasciare, sarebbero grane a carico del contribuente). Uno scippo forzoso di quella proprietà privata realizzata con soldi, sangue e sudore dei contribuenti e non certo dei politicanti, che dovrebbe procedere di pari passo con l’occupazione delle scuole, da trasformarsi in dormitori nei due mesi in cui gli studenti sono in vacanza, come pure degli edifici pubblici non utilizzati da tempo.



Insomma, uno scenario di guerra. Già che c’è il ministro potrebbe riconvertire in dormitori anche le chiese (come nel film La seconda notte di nozze) e magari anche le 1200 stanze del Viminale, chiedendo al presidente Mattarella di accomodarsi in un più modesto monolocale, o - perché no - cedere loro le stanze del Ministero. Non sembra che tutto ciò sia frutto di illazioni giornalistice. Nel febbraio scorso il prefetto di Treviso, non sapendo più dove alloggiare gli extracomunitari, ha minacciato i sindaci della requisizione degli appartamenti sfitti, in mancanza di valide alternative; mentre in provincia di Lecco quindici richiedenti asilo erano stati ospitati nella palestra di una scuola media locale, tra le proteste della Lega; stesso copione in Veneto, a Portogruaro, dove eritrei e bengalesi, scappati da non si sa bene quale guerra, sono stati sistemati dalla Prefettura nella palestra di una scuola nonostante gli esami in corso. Per tacere dei clandestini momentaneamente piazzati all’Expo di Rho, in barba alle promesse renziane di trasformare l’area in un tempio della cultura e della scienza (balla grazie alla quale eravamo riusciti ad aggiudicarci l’appalto, fregandolo alla Turchia).


Al ministro Alfano, che si è fatto bello dicendo di non accettare “egoismi nazionali” dato che “stiamo salvando vite” evitando che il “Mediterraneo diventi un lago di morte” (non è vero, solo l'anno scorso i decessi sono stati 3200, ma facciamo finta di credergli), sarebbe il caso di consigliare di aprire le porte anche di casa sua, e dei suoi colleghi politici. Ma già, le seconde case dei potenti, quelle non si toccano mai. Forse perché molte sono furbescamente all’estero, come una certa villa a Monte Carlo...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU