Operazione "Lost Innocence"

Arrestato a Reggio Emilia un pedofilo seriale sudamericano: centinaia le vittime

L'uomo si era creato un "alter ego" femminile, con il quale adescava i ragazzini. Dalla finestra di casa gettava banconote ai minori in uscita da una scuola

Redazione
Arrestato a Reggio Emilia un pedofilo seriale sudamericano: centinaia le vittime

Foto ANSA

In oltre 10 anni ha adescato centinaia di adolescenti sia all'uscita da scuola sia attraverso social network come Facebook. Protagonista della vicenda un quarantenne sudamericano, arrestato giovedì dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Reggio Emilia che - spiega una nota dell'Arma - hanno "documentato centinaia e centinaia di abusi commessi": sino ad ora sono trenta le giovani vittime identificate. L'uomo aveva anche postato in rete alcuni video dei rapporti sessuali ripresi di nascosto con i giovani. L'inchiesta coordinata dalla Procura di Bologna è stata ribattezzata "Lost Innocence".

I Carabinieri reggiani hanno ricostruito come in dieci anni l'uomo fosse riuscito a crearsi una sorta di alter ego femminile, pubblicizzandolo tra gli adolescenti come una propria cugina particolarmente disinibita. Dalla finestra della sua abitazione gettava banconote ai minori in uscita da scuola - alcuni di soli 13 anni - inducendoli a salire in casa e a consumare rapporti sessuali con quella che pensavano essere la donna dei propri sogni.

L'uomo filmava di nascosto alcuni degli incontri e in altri casi acquistava dai ragazzini foto e video pedopornografici, che si faceva spedire tramite Whatsapp e Facebook. Il quarantenne sudamericano utilizzava in rete falsi profili femminili, per adescare altri minorenni sempre scelti dopo un'accurata selezione fisica. In versione maschile, poi, frequentava parchi pubblici ed aree sportive parrocchiali della provincia, inserendosi nelle compagnie di ragazzini. Dopo aver selezionato il minorenne di suo gradimento, pubblicizzava la disinvoltura sessuale e le disponibilità economiche dell'inesistente cugina. Poi correva a casa, si travestiva da donna e apriva la porta al minorenne.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU