RAZZISMO AL CONTRARIO

Chicago, 4 afroamericani seviziano un disabile bianco: obbligato a insultare Trump

Nella città di Barack Obama, un giovane disabile è stato seviziato per due giorni di fila da 4 diciottenni neri: quest'ultimi hanno usato contro di lui un coltello e lo hanno obbligato ad insultare Trump

Francesco Vozza
Chicago, 4 afroamericani seviziano un disabile bianco: obbligato a insultare Trump

L'hanno sequestrato per due giorni, l'hanno seviziato psicologicamente e fisicamente e poi l'hanno spedito in giro in pieno inverno con dei pantaloncini corti: la polizia americana ha arrestato a Chicago, la città di Obama, 4 diciottenni afroamericani che hanno letteralmente torturato un ragazzo disabile bianco, obbligandolo tra le altre cose ad insultare Donald Trump. I giovani neri hanno usato anche un coltello per tagliare alla vittima lo scalpo, e poi, non ancora soddisfatti, hanno ripreso le violenze in un video, caricato successivamente sui social. Gli agenti hanno rinvenuto per caso il ragazzo disabile in strada, confuso e mezzo nudo. Da quel momento sono partite le indagini che hanno portato all'arrestato dei 4 aguzzini; uno di quest'ultimi è un compagno di classe della vittima.

Dopo questa triste vicenda, è scoppiata quasi immediatamente la polemica politica, con il nuovo presidente Trump che ha attaccato il sindaco di Chicago, un democratico vicino ad Obama: "Il tasso degli omicidi a Chicago è da record - ha twittato il tycoon - 4.331 vittime di sparatorie, con 762 omicidi, nel 2016. Se il sindaco non riesce a fermarlo, deve chiedere aiuto alle autorità federali".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU