lasciati a casa durante le festività

Torino, licenziati per ragioni economiche. I sindacati: "Rappresaglia"

"Cacciati per ragioni economiche che ci risultano infondate e pretestuose ma utili a licenziare con quattro soldi grazie alla Fornero e a Renzi"

Redazione
Torino, licenziati per ragioni economiche. I sindacati: "Rappresaglia"

Licenziati dall'azienda durante le festività per ragioni economiche, ma per la Fiom si tratta di licenzamenti discriminatori. E' accaduto alla Mussa & Graziano, azienda di Torino che occupa circa 35 dipendenti e che trasforma e allestisce veicoli speciali per conto di Fca e di Iveco. Lunedì mattina si è svolto senza esito il tentativo di conciliazione.


I due lavoratori, dipendenti della società rispettivamente da 16 e da 13 anni con mansioni di "montatori", sono stati formalmente licenziati per "ragioni economiche che ci risultano infondate e pretestuose - dichiara la Fiom - ma utili a licenziare con quattro soldi grazie alla Fornero e a Renzi".


"E' per noi palese come si tratti invece di licenziamenti discriminatori, che arrivano pochi giorni dopo l'iscrizione di questi lavoratori alla Fiom Cgil, insieme ad un'altra decina di colleghi, e alla loro disponibilità manifestata pubblicamente a candidarsi nella lista Fiom Cgil alle imminenti elezioni della Rsu. La Fiom Cgil fino a queste iscrizioni non faceva parte dei sindacati presenti in azienda.


"La vicenda fa tornare alla mente i vergognosi licenziamenti per rappresaglia utilizzati dalle imprese negli anni '50 e '60 per colpire i militanti sindacali sgraditi - dichiarano Federico Bellono Segretario generale Fiom Cgil Torino e Claudio Siviero responsabile della Mussa & Graziano per la Fiom Cgil -. E' inaccettabile che una azienda utilizzi simili ritorsioni per decidere chi deve rappresentare i lavoratori".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

La "finestra di Overton": come la Sinistra manipola la realtà
grande fratello e lavaggio del cervello

La "finestra di Overton": come la Sinistra falsa la realtà

Siamo tutti populisti!
caro corriere (della sera) ti scrivo

Siamo tutti populisti!

Sala a caccia di case sfitte. Da dare agli immigrati
Milano, "sbloccare il patrimonio immobiliare"

Sala a caccia di case sfitte. Da dare agli immigrati

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
La "finestra di Overton": come la Sinistra manipola la realtà
grande fratello e lavaggio del cervello

La "finestra di Overton": come la Sinistra falsa la realtà


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU