Il tribuno rosso umiliato

Attilio Fontana, quella volta che sconfisse Michele Santoro in Tribunale

Tra i vari successi in ambito professionale dell'avvocato di Varese, la vittoria nella causa che contrapponeva alcuni leghisti al presentatore televisivo, condannato per “diffamazione a mezzo televisivo”. Poi a sinistra se la prendono con le "fake news"

Redazione
Attilio Fontana, quella volta che sconfisse Michele Santoro in Tribunale

Persino gli oppositori di sinistra riconoscono ad Attilio Fontana, già apprezzatissimo sindaco di Varese, uno spessore politico e umano fuori dal comune. Da presidente del Consiglio regionale riuscì a trovare i canali giusti, intessendo una rete diplomatica con Mosca, per agevolare le esportazioni delle aziende lombarde sul mercato russo. Nato nel 1952, di professione avvocato, Fontana è titolare di uno studio professionale di alto livello dal 1980.

Da politico, va citata l’esperienza in Regione al vertice del Consiglio regionale dal 2000 al 2005, mentre nel 2006 viene eletto sindaco di Varese con oltre il 57%, per poi essere riconfermato al primo turno nel 2011. Nel frattempo diventa presidente dell’associazione italiana dei Comuni in Lombardia, guadagnandosi la stima anche dei colleghi politicamente avversi, tant’è che un amministratore di sinistra al Giornale dichiara che “Fontana i sindaci della Lombardia li conosce davvero uno a uno. E anche da sinistra potrà guadagnare un bel po' di voti”.

Tra i vari successi in ambito professionale, la vittoria nella causa che contrapponeva alcuni leghisti a Michele Santoro, col “tribuno rosso” che fu condannato dal Tribunale di Varese per “diffamazione a mezzo televisivo” in merito alle falsità attribuite all'associazione vicina alla Lega “Terra Insubre” e al suo fondatore Andrea Mascetti, arbitrariamente e faziosamente infilati nel calderone della cosiddetta destra xenofoba. Fontana ebbe ragione di Santoro, condannato a 1.000 euro di multa e 10.000 di risarcimento per danni morali a ognuna delle tre parti civili (Terra Insubre, Andrea Mascetti e Gilberto Oneto), oltre al pagamento di 2.500 euro per le spese processuali. Un trionfo su tutta la linea. Poi naturalmente a sinistra hanno il coraggio di parlare di "fake news".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Arriva la banda del bonus vacanza: tutte risorse africane
alassio: immigrati picchiano e derubano

Arriva la banda del bonus vacanza: tutte risorse africane

Torna il covid e becca i giovani
sbaglia chi pensava fosse finita

Torna il covid e becca i giovani


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU