Clandestini a Ventimiglia

Il ramadan in chiesa è troppo rumoroso, il parroco impone il coprifuoco

Don Rito, prevosto della parrocchia di Sant’Antonio che ospita tra i 400 e i 600 immigrati al giorno: "Alle 23 luci spente e tutti a dormire"

Redazione
Ramadan in parrocchia troppo rumoroso, prete impone coprifuoco

Musulmani in preghiera. Foto ANSA

Il Ramadan è troppo rumoroso, così il parroco ordina il coprifuoco e sancisce: "alle 23, tutti a letto". Succede a Ventimiglia, nella parrocchia di sant'Antonio guidata da don Rito che da alcune settimane ospita tra i 400 e i 600 immigrati al giorno, un centinaio dei quali, musulmani, da alcuni giorni segue il digiuno diurno previsto dal Ramadan. Ieri sera però alcuni migranti si sono messi a discutere animatamente perché, calato il sole da un pezzo, volevano mangiare. "Non riesco a organizzare la quaresima - ha detto don Rito - figuriamoci se riesco a seguire le regole del Ramadan". Patti chiari, dunque: "Abbiamo orari per colazione, pranzo e cena e alle 23 luci spente e tutti a dormire". Intanto migliora la condizione igienica: da ieri è aperto un presidio medico con la Croce Rossa che visiterà i migranti per quattro ore al giorno.

Le condizioni igienico sanitarie del centro di accoglienza per migranti allestito nei locali della chiesa erano infatti state definite "gravi" dall'Asl 1 Imperiese in una relazione trasmessa al sindaco della città di confine, Enrico Ioculano, che nelle sue vesti di autorità sanitaria ha annunciato che sarà individuato un nuovo centro. La relazione dell'Asl è stata redatta dopo una serie di sopralluoghi effettuati negli ultimi giorni, dai quali si evince che le strutture sanitarie presenti - due bagni e altrettante docce - sono insufficienti per un numero di clandestini così elevato. "Ci siamo già attivati per spostare il centro in una nuova area che dobbiamo attrezzare - ha detto Ioculano a margine di un incontro con il direttore generale dell'Asl, Mario Cotellessa - e tra pochi giorni dovremo essere pronti".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU