Discriminazioni e diritti

Per gli statali resta in vigore l'Articolo 18

La Cassazione conferma che i licenziamenti facili del Jobs act non riguardano in alcun modo i dipendenti pubblici. Per i giuslavoristi è "discriminazione inaccettabile"

Marco Dozio
Per gli statali resta in vigore l'Articolo 18

Nulla di nuovo sotto il sole. Per gli statali è ancora in vigore il vecchio articolo 18. Per il pubblico impiego non valgono i licenziamenti facili previsti dal Jobs act di Renzi e nemmeno la revisione dell’articolo 18 effettuata dalla Fornero. E si sapeva. Solo che ora il timbro di sacralità arriva dalla Cassazione, anche se sul punto si era già espresso il ministro della pubblica amministrazione Marianna Madia. L’ennesima conferma che in Italia esistono due mondi distinti se si parla di lavoro e di diritti dei lavoratori. Gli intoccabili o quasi, ovvero quella piccola minoranza di statali fannulloni per cui di fatto i licenziamenti sono impossibili. E i fantasmi, i precari a vita anche con i contratti a tempo indeterminato, proprio perché chi lavora nel privato nei fatti può essere cacciato da un momento all’altro. E non reintegrato, come succede per gli statali. Al massimo risarcito, un’elemosina e via. Alcuni giuslavoristi parlano di “discriminazione inaccettabile”, voci flebili che molto probabilmente si spegneranno presto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rita Kats: "poster Isis sollecita attacco a Vaticano a Natale"
"bergoglio, vendicheremo ogni goccia di sangue"

Ritorna la minaccia Isis: "Colpite il Vaticano"

Mafia: Totò Riina è in fin di vita
il capo dei capi in coma

Mafia: Totò Riina è in fin di vita

È morto Totò Riina
Era in coma dopo due interventi chirurgici

È morto Totò Riina

Accoltella l'orco che lo molestava. In manette la vittima
ferito ex allenatore di calcio giovanile

Accoltella l'orco che lo molestava. In manette la vittima

Ostia, Spada in carcere di massima sicurezza
aveva aggredito a testate un giornalista

Ostia, Spada in carcere di massima sicurezza


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU