ma non fuggivano dalla fame?

Cibo non conforme al Ramadan, clandestini davanti alla Prefettura

Digiunano da tre giorni per protesta e non solo per motivi religiosi. La cucina dell'hotel che li ospita nel pistoiese è chiusa la sera

Alfredo Lissoni
Cibo non conforme al Ramadan, clandestini davanti alla Prefettura

Foto ANSA

Il cibo non era conforme al Ramadan, apriti cielo! E così parte il sit-in di protesta. Loro sono un gruppo di migranti di fede musulmana che sabato si sono piazzati davanti alla Prefettura di Pistoia, protestando perché i pasti nell'hotel che li ospita a Sammommè, sulle colline pistoiesi, vengono serviti in orario che non coincide i tempi del Ramadan.


Per questo una trentina di migranti sono a digiuno da tre giorni. La loro religione, infatti, nel tempo del Ramadan chiede il digiuno di giorno, mentre i pasti possono essere consumati dopo il tramonto, ma le cucine dell'hotel a quell'ora sono chiuse. I manifestanti hanno chiesto di potersi preparare i pasti da soli, usufruendo delle cucine, ma ciò - è stato spiegato - non è possibile perché richiederebbe per tutti la certificazione Haccp, il protocollo per la lavorazione e la confezione di alimenti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU