Dittatura renziana

Luca Borghi
Dittatura renziana

Che un presidente del Consiglio non eletto metta mano alla Costituzione fa venire i brividi. Che l'Italia, in tutto questo tempo, non abbia preso d'assalto le piazze e' un dato di fatto sconcertante. Il Paese intero, dunque, sta permettendo a un partito (spaccato ma fedele alla poltrona) di governare e cambiare le radici della nostra democrazia. Per molto meno, Berlusconi e' finito alla gogna. Tutto ciò è imbarazzante nella sua realtà. Tanto più quando si assiste alle nomine dei fedelissimi renziani nelle stanze dei bottoni: dalla Rai all'Inps e' un rotolare di teste scomode. Se fosse accaduto in sud America, il mondo avrebbe gridato alla dittatura. L'informazione pubblica si scandalizza per le prese di potere assoluto di Egitto e Turchia, ma fa da tappetino a ogni esternazione del novello dux fiorentino. Intanto, la corruzione e il malaffare imperano sovrani. Ma questa e' un'altra storia. Sinceramente rimpiango la prima Repubblica.

Bologna, Italia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Amore Criminale: e i suoi frutti amari"

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU