Gian Carlo Blangiardo

Chi pagherà le pensioni… agli immigrati?

A chi chiederà i soldi, l'INPS? A noi, ovviamente. È la sciagura dell'invecchiamento importato

Pierluigi Pellegrin
Chi pagherà le pensioni… agli immigrati?

Foto ANSA

I numeri non danno scampo, soprattutto se a fornirli è un’autorità in materia come il professor Gian Carlo Blangiardo, ordinario di statistica all’Università Statale di Milano. “Intorno al 2030", ci spiega Blangiardo, "ci sarà, all'interno dei nuovi pensionati, un consistente numero di persone non nate in italia. Si tratta, cioè, di cittadini con una storia contributiva ridotta”. Ovvero “nuovi” pensionati con alle spalle pochi contributi versati rispetto al percepito. Una situazione preoccupante nelle cifre e nei numeri. “Da un certo momento in poi", prosegue il professore, "abbiamo stimato che siano almeno 200-250.000 l'anno. Una parte di queste persone inoltre, avrà necessità di un'integrazione al minimo poiché non percepiranno un livello di pensione sufficiente”.


Insomma, incredibile dictu, anche il migrante che doveva pagarci la pensione invecchia ed è destinato a percepire un trattamento previdenziale come qualunque lavoratore. “Segnaliamo questo problema", continua Blangiardo, "perché è quanto mai opportuno trovarsi preparati nel momento in cui si realizzerà questa situazione. Quello che io chiamo invecchiamento importato è un fenomeno che si realizzerà tra una quindicina di anni, pertanto è importante non accorgersene all'ultimo momento, come per la verità è spesso accaduto, quando sono stati scoperti all'improvviso problemi in realtà già preannunciati molti anni prima”.


Si preannunciano tempi particolarmente bui, quindi, anche perché non si è ancora spenta l'eco delle previsioni enunciate dal presidente dell'Inps, Tito Boeri, secondo il quale già da questo momento i nati negli anni '80 del secolo scorso sono destinati ad andare in pensione non prima dei 75 anni compiuti. “Il prolungamento dell'età pensionabile", conclude Blangiardo, "per quanto possa non piacerci, è un fenomeno inevitabile. Ma non possiamo continuare a dire che 'gli immigrati ci pagheranno la pensione'; non ho nulla contro l'immigrazione, ma questa affermazione è uno stereotipo che si può facilmente smentire”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU