STRATEGIE DELla tensione

Islam, il manuale del perfetto terrorista

Chi credeva che i talebani fossero stati sconfitti, ha fatto male i conti. Dopo il rovesciamento del loro regime in Afghanistan, si sono riorganizzati ed hanno fatto scuola

Alfredo Lissoni
Islam, il manuale del perfetto terrorista

Foto ANSA

I combattenti di bin Laden non sono affatto scomparsi, anzi si sono ripresi le loro roccaforti, grazie all’aiuto militare ed economico di al-Qaeda. Sostenere lo sceicco del terrore ha pagato, per loro. Le truppe del mullah Omar hanno saputo approfittare della debolezza del governo del presidente Karzahi, per riprendersi molte delle zone, ben sette, sfuggite al controllo dello Stato. La mistica di al-Qaeda, ma anche lo stipendio di cinque dollari al giorno – molto, per un afgano – hanno fatto accorrere decine di aspiranti combattenti dalle vicine tribù pakistane, nonostante i rigidi controlli del presidente Musciarraf. La stessa popolazione afgana, delusa dalle promesse governative, dai mancati aiuti americani, dal disinteresse dell’Occidente e dalla miseria dilagante, ha guardato con simpatia agli aiuti interessati che al-Qaeda fa arrivare attraverso le bande criminali dei trafficanti di oppio. Sin che non si estirperanno le radici del malcontento, il terrorismo non verrà sconfitto, ripetono a Washington. Solo combattendolo da dentro, nei luoghi ove origina, sarà possibile sconfiggerlo, dicono gli esperti.

Difficile però sconfiggere il fondamentalismo, con un leader come Obama. Il presidente Bush aveva incontrato Karzahi e Musciarraf per trovare una strategia comune contro il terrorismo, Obama invece ha preferito non fare nulla, addirittura ha chiesto di chiudere Guantanamo. Ironia della sorte, negli Stati Uniti l’amministrazione Bush era stata messa sotto processo dai democratici e dai giornalisti, primo fra tutti Bob Woodward, il cronista dello scandalo Watergate. A Bush è stato rimproverato di avere inasprito le leggi sul terrorismo sul suolo americano, e di avere chiuso un occhio su quanto avvenuto in carceri quali quelle di Guantanamo, ove si è ricorsi a vari tipi di torture fisiche e mentali. I giornali, citando uno studio di ben sedici servizi segreti, avevano dichiarato che “la guerra in Irak alimentava il terrorismo, che rischiava di prendere piede pesantemente anche in Europa”; quello studio fu profetico. Ma il lassismo dell'amministrazione Obama, timorosa di alimentare il fondamentalismo, non è stato d'aiuto. Anche l'esplosiva situazione afgana ha conquistato nuovi mujaheddin alla causa del terrore.

E oggi scopriamo che al-Qaeda ha persino il suo manuale di terrorismo, che gira in Internet. Si intitola “Studi Militari per la Jihad contro i tiranni” e la versione cartacea era già stata trovato nella casa di un sospetto terrorista di al-Qaeda in Inghilterra, nel maggio 2000. Il comportamento degli uomini che dirottarono gli aerei dell’11 settembre riflettono le indicazioni riportate sul libretto, ove si precisa – tra l’altro – che “la missione principale è il rovesciamento dei regimi senza dio e la loro sostituzione con un regime islamico”; altri scopi sono: raccogliere informazioni sul nemico, infiltrandosi nella sua società; assassinare gli stranieri; liberare i terroristi catturati; diffondere messaggi che mobilitino le masse contro il nemico; distruggere le ambasciate, le vie di comunicazione ed i luoghi di divertimento, perversione e peccato.

Oggi è lecito ritenere che lo stesso manuale, o uno analogo, sia stato adottato dall’Isis, che per di più utilizza sapientemente i media in maniera propagandistica, affidandosi addirittura a registi professionisti, per diffondere il terrore con video sanguinari ove ogni scena è studiata e calibrata (con ritmi, musiche ed ambientazioni quasi hollywoodiane) per ottenere il maggior effetto emotivo possibile.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Compagni, la festa è finita...
cala il sipario sul bomba

Compagni, la festa è finita...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va
in crollo verticale nei sondaggi

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU