DIRITTO ALLO STUDIO

A Napoli l'Università che discrimina gli italiani

Laurea gratis, ma solo per gli extracomunitari. La propone una Università locale, che nega di favorire solo i migranti

Redazione
A Napoli l'Università che discrimina gli italiani

Foto ANSA

Alla faccia di tutti quegli studenti italiani che, per mantenersi agli studi, debbono sborsare fior di soldi tra tasse e libri (certo, proporzionalmente al reddito) a Napoli, grazie all’Università Orientale gli immigrati possono frequentare i corsi senza borsare un euro per l’iscrizione, senza le tasse regionali e senza nemmeno la spesa per i libri che vengono offerti da una onlus. E per i più fortunati c’è persino l’alloggio gratis, grazie a residenze convenzionate che privilegiano i più meritevoli sulla base di una apposita graduatoria di reddito.

L'anno scorso i fortunati che hanno potuto usufruire della corsia privilegiata sono stati una novantina di profughi che hanno seguito gratuitamente lezioni d’italiano; venticinque continueranno gli studi sino alla laurea. Si tratta di africani della Nigeria e del Gambia, tutti richiedenti asilo, quindi a carico dello Stato.

I vertici dell’Istituto esultano per il progetto e dichiarano alla stampa: “Non diteci che discriminiamo gli italiani che non hanno la possibilità di mantenersi agli studi perché sono previste agevolazioni specifiche per i redditi più bassi. Chi vuole, può studiare da noi senza spendere tanto. Le polemiche le accettiamo, ma non le strumentalizzazioni”.

Peccato però che per frequentare le aule di Via Duomo le tariffe vadano da un minimo di 471 a un massimo di 972 euro all’anno, a seconda della fascia di reddito e che l’esenzione totale esista solo per i migranti. I ragazzi campani più poveri, che da due anni non ricevono più le borse di studio regionali, si devono arrangiare.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La bella Sinistra "antirazzista"
se il leghista è di colore offenderlo diventa sacrosanto...

La bella Sinistra "antirazzista"

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

La nuova povertà? Quella di chi non ama più la vita…
40 anni in favore della vita, soprattutto di quella nascente e dei giovani

La nuova povertà? Quella di chi non ama più la vita…

Fine del Muro, una occasione mancata
Il 9 novembre 1989 la Cortina di ferro si infranse

Fine del Muro, una occasione mancata

Ignoranza al potere?
L’ultimo numero del Borghese dedicato all’omicidio “di Stato” di Trieste

Ignoranza al potere?

1989: dopo la ibertà, riprendiamoci la famiglia!
A trent’anni dall’abbattimento del muro di Berlino

1989: dopo la ibertà, riprendiamoci la famiglia!


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU