Stanno facendo di tutto per non dar l'incarico a Salvini

Zaia: "Siamo stufi di aspettare, serve una legge elettorale che permetta al vincitore di governare"

Il Presidente del Veneto solleva i suoi dubbi in merito alla pavento di avere l'ennesimo governo tecnico, dopo i disastri commessi dalla coppia Monti-Fornero, scelto dal Presidente della Repubblica

Ismaele Rognoni
Zaia: "Ora contano i programmi e i leader. Escludo un mio incarico nel Governo"

Luca Zaia. Foto ANSA

"Abbiamo le tasche piene di attendere. C'è un'offerta sul tavolo e, onestamente, l'ha fatta Salvini che ha saputo fare passi a lato nelle nomine dei Presidente di Camera e Senato e non ha mai chiesto nulla", così il Governatore del Veneto, Luca Zaia, ribadendo la sua ritrosia "a governi tecnici".

"Vogliamo un governo politico che duri anche poco, che consegni ai cittadini una legge elettorale che possa stabilire che se vincerà una coalizione o un partito, avrà la maggioranza per governare. Siamo in una situazione pirandelliana - prosegue Zaia - penso che 60 giorni siano più che sufficienti per studiare, ripassare, rivedere di nuovo: ormai credo che il libro l'abbiamo letto tutti".

"Il vero tema - conclude - è di voler fare, di andare a governare. Vogliamo qualcuno che governi questo Paese e che, in un breve lasso di tempo, possa fare due, tre cose fondamentali per i cittadini e poi andare alle urne". 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini
Israele scopre un nuovo tunnel segreto, il quarto

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

"I militari non possono non essere sovranisti"
Il Generale Marco Bertolini striglia la politica

"I militari non possono non essere sovranisti"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU