L'America ha scelto

TRUMP È PRESIDENTE!

Matteo Salvini: "È la rivincita del popolo, del coraggio, dell'orgoglio, della sicurezza contro i poteri forti. I popoli cambiano il mondo. Ora tocca a noi"

Redazione
TRUMP È PRESIDENTE!

Donald Trump e Matteo Salvini

Il repubblicano Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali del 2016, sconfiggendo la rivale democratica Hillary Clinton. Un esito a sorpresa, ancora da ufficializzare nei numeri, ma dato per certo da Bloomberg, Wall Street Journal e altri media USA. Wsj riferisce che i 20 grandi elettori della Pennsylvanya che, insieme ai 3 dell'Alaska dati dalla Cnn, hanno portato il tycoon oltre quota 270 grandi elettori necessari per diventare il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Secondo una conta provvisoria Trump avrebbe ottenuto quindi almeno 277 grandi elettori.

Con il risultato di oggi, la Pennsylvania cambia colore dopo 28 anni. L'ultimo repubblicano che si impose in questo stato chiave fu George H. W. Bush nel 1988. Con 20 grandi elettori, è lo Stato con il maggior peso, dopo la Florida che ne assegna 29. "It's real", "ora è realtà": con solo tre parole, il capo della comunicazione del partito repubblicano, Sean Spicer, ha siglato su Twitter la conquista della Casa Bianca da parte di Donald Trump.

Il leader leghista Matteo Salvini, molto soddifatto, ha rilasciato in diretta su Radio Padania il suo primo commento: "La vittoria di Donald Trump, contro tutto e contro tutti, è la rivincita del popolo, del coraggio, dell'orgoglio, della sicurezza contro i poteri forti, la Clinton e i bombaroli che la sostenevano. Questa è una bella giornata: i popoli cambiano il mondo, ci serva di lezione. Ora tocca a noi".

Arrivano le prime reazioni da Mosca. Con la vittoria di Donald Trump si "concretizza una piccola speranza" per migliore i rapporti russo-americani, anche se Trump "sarà frenato dal Congresso a trazione repubblicana". Così Konstantin Kosachev, presidente delle Commissione Affari Esteri del Senato russo, citato dalla Tass. "Ma meglio rispetto alla disperante prospettiva di un'America guidata dalla Clinton", ha aggiunto.

"Oggi gli Stati Uniti, domani la Francia": lo scrive in un tweet Jean-Marie Le Pen, commentando i primi risultati delle elezioni USA. In un altro cinguettio il fondatore del Front National parla di "formidabile calcio nel sedere ai sistemi politico-mediatici mondiali e anche francesi". "I popoli hanno bisogno di verità e coraggio. Brava America!", conclude Marine, aggiungendo: "Viva Trump".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"
e fu così che sparì pyongyang

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"

Muslim ban, Trump ce l'ha fatta
Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad
l'isis contro il figlio di William e Kate

Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU