Bufera su don Lorenzo Guidotti

Ragazza denuncia stupro, il parroco: "Ubriaca con un magrebino? Non provo pietà"

Il religioso ha commentato su Facebook il caso della minorenne vittima di violenza da parte di un nordafricano: "Adesso capisci che oltre agli alcolici ti eri già bevuta tutta la tiritera ideologica sull'accogliamoli tutti?"

Redazione
Ragazza denuncia stupro, il parroco: "Ubriaca con un magrebino? Non provo pietà"

Foto da Facebook

Bufera su don Lorenzo Guidotti, parroco di San Domenico Savio a Bologna, per un post su Facebook in cui commenta il caso di una minorenne che ha denunciato di essere stata stuprata su un vagone della stazione bolognese da un magrebino conosciuto in piazza Verdi, mentre era ubriaca. La ragazza ha raccontato di essersi allontanata in compagnia del nordafricano e di aver raggiunto con lui lo scalo ferroviario, dopodiché si sarebbe svegliata seminuda e senza più la borsa.

Ecco le parole che hanno scatenato un vespaio di polemiche: "Tesoro mi dispiace ma 1) frequenti piazza Verdi (che è diventato il buco del cu*o di Bologna, e a tal proposito Merola sempre sia lodato!) 2) Ti ubriachi da far schifo! Ma perché? 3) E dopo la cavolata di ubriacarti con chi ti allontani? Con un magrebino? Notoriamente, soprattutto in piazza Verdi, veri gentleman, tutti liberi professionisti, insegnanti, gente di cultura, per bene. Adesso capisci che oltre agli alcolici ti eri già bevuta tutta la tiritera ideologica sull'accogliamoli tutti?".

E poi: "Tesoro, a questo punto svegliarti seminuda direi che è il minimo che potesse accaderti. Mi spiace ma se nuoti nella vasca dei piranha non puoi lamentarti se quando esci ti manca un arto. A me sembra di sognare! Ma dovrei provare pietà? No! Quella la tengo per chi è veramente vittima di una città amministrata di (...) per non dire di chi vive da barbara con i barbari e poi si lamenta perchè scopre di non essere oggetti di modi civili", quindi una reprimenda sulla cultura dello sballo per concludere che "ragazzi (...) ve lo state facendo mettere in quel posto e dite loro pure grazie!".


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone

La protesta degli immigrati a Novara: "Documenti subito"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU