il paese oggi al voto

In Lituania cresce la voglia di Leave

Da quando è entrata nell'Unione Europea, quasi 400mila persone sono scappate all'estero, in nazioni che non hanno adottato l'euro. Cresce intanto il malcontento verso il governo di sinistra

Redazione
In Lituania cresce la voglia di Leave

Gli elettori lituani sono chiamati oggi alle urne per il primo turno delle politiche, su cui regna l'ombra del malcontento verso il governo di sinistra per il continuo esodo di forza lavoro che accentua la crisi demografica della Repubblica del Baltico e per le diseguaglianze sociali.

Un esodo diretto quasi totalmente verso la Gran Bretagna e che è stato il tema principale della campagna elettorale dopo che la popolazione è scesa da 3,5 milioni del 2001 a 2,9 milioni nel 2015, in costante calo. Da quando la Lituania è entrata nell'Unione europea nel 2004 si stima che la metà dei 370mila cittadini che sono andati all'estero abbiano scelto il Regno Unito, non a caso il Paese che non ha adottato l'euro.

Mitigare la dilagante frustrazione dei lituani per le diseguaglianze economiche e per l'emigrazione crescente sembra essere la principale preoccupazione dei partiti in lizza nonostante la crescita del Pil stimata al 2,5% per quest'anno. I salari e l'occupazione sono i cavalli di battaglia dei principali candidati: il leader dei socialdemocratici, il premier Algirdas Butkevicius, ha promesso di aumentare ancora lo stipendio minimo (già cresciuto del 50% sotto il suo mandato), ma la controversa legge sul lavoro (che facilita assunzioni ma anche licenziamenti) ha fino ad ora bloccato gli sforzi per rilanciare l'occupazione e potrebbe costare caro al suo partito che era dato di poco in vantaggio negli ultimi sondaggi. Lo stipendio medio in Lituania si attesta appena sopra i 600 euro, tra i più bassi dell'Ue.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

VITTORIA!!!
Il popolo dice NO

VITTORIA!!!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU