una giornata di ordinaria follia

Omicidio di Palm Springs, emerge un'altra verità

La polizia fa sapere che gli agenti erano stati chiamati da una donna dopo una lite con il figlio. Nella sparatoria tre agenti sono rimasti feriti, due di loro sono poi deceduti in ospedale

Alfredo Lissoni
Omicidio di Palm Springs, emerge un'altra verità

Foto ANSA

Giungono dall'America notizie più circostanziate sull'omicidio di due agenti di polizia di Palm Springs, uccisi sabato durante quello che la stampa USA aveva definito un "agguato" e che invece si scopre essere una tragedia della follia familiare. Dello scontro a fuoco, durante il quale un altro poliziotto è rimasto ferito durante un intervento in un'abitazione privata, si apprende ora che gli agenti erano stati chiamati da una donna dopo una lite con il figlio. Lo ha spiegato Bryan Reyes, il capo della polizia.

"L'uomo si è rifiutato di aprire la porta ed ha minacciato di sparare sugli agenti attraverso la porta chiusa", ha spiegato Reyes. Dieci minuti dopo il loro arrivo gli agenti hanno chiesto rinforzi ed hanno spiegato che l'uomo aveva effettivamente dato seguito alla sua minaccia. "Si è trattato di una semplice discussione domestica e l'uomo ha deciso di aprire il fuoco", ha aggiunto Reyes. Nella sparatoria tre agenti sono rimasti feriti, due di loro sono poi deceduti in ospedale. L'uomo è fuggito ed è ancora irreperibile.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU