La verità oltre la propaganda

Altro che Ius soli: l'Italia è il paese europeo che concede il maggior numero di cittadinanze

Mentre la sinistra si balocca con la pantomima dello sciopero della fame a staffetta, i dati Eurostat certificano che il nostro Stato è il più generoso di tutta l'Ue nella naturalizzazione degli stranieri: 178.000 "nuovi italiani" nel 2015

Redazione
Altro che Ius soli: l'Italia è il paese europeo che concede il maggior numero di cittadinanze

Foto ANSA

La propaganda di sinistra e di molti grandi media racconta che lo Ius soli è una “legge di civiltà” assolutamente urgente, da approvare il prima possibile per porre fine a questa presunta condizione di inciviltà in cui verserebbe il nostro Paese. Tant’è che lorsignori sono arrivati a praticare un risibile sciopero della fame a staffetta, per protestare fondamentalmente contro se stessi, contro la propria maggioranza incapace di dare il via libera il provvedimento. La campagna mediatica a favore della cittadinanza regalata è martellante da mesi, eppure la maggioranza degli italiani a detta di tutti i sondaggi resta inopinatamente e incivilmente contraria. Fregandosene dei marchi d’infamia distribuiti dall’intellighenzia di sinistra, secondo la quale chi obietta nel merito è certamente personaggio poco raccomandabile, razzista, xenofobo, populista e molto altro ancora.

Che si tratti di una battaglia ideologica lo si evince anche dai dati ufficiali, che smentiscono con accuratezza la tesi di PD e soci. Eurostat, l’istituto di statistica europeo, non certo tacciabile di leghismo, certifica che l’Italia è il Paese dell’Unione europea che concede il maggior numero di cittadinanze: 178.000 nel 2015, il 21% del totale Ue. Precedendo di gran lunga Regno Unito (118.000 cittadinanze, il 14% del totale Ue), Spagna (114.400), Francia (113.600) e Germania (110.100). Il tutto attraverso la legge attualmente in vigore, quella da abolire perché foriera di inciviltà.

Non solo: anche il tasso di nuovi cittadini in rapporto al numero di abitanti per l’Italia è superiore alla media europea (3,6), sotto la quale si collocano Regno Unito (2,2) e soprattutto l’accogliente Germania (1,5). E ancora: l’Italia risulta in controtendenza perché altrove, nei maggiori Paesi europei, si assiste a una stretta sul numero delle concessioni, diminuite rispetto al 2014 per esempio in Spagna (91.550 in meno) e nel Regno Unito (7.600 in meno). Mentre da noi si registra il fenomeno opposto, ovvero l’incremento più rilevante in termini assoluti di nuovi cittadini (48.100 in più). L’Italia dunque è la nazione più generosa con gli stranieri che intendono diventare cittadini italiani, quando nel contesto Ue dal 2014 al 2015 si è verificata una contrazione del 7% sul rilascio delle cittadinanze.

Chi sono coloro che ottengono la cittadinanza di uno Stato membro dell’Ue? Nell’86% dei casi si tratta di extracomunitari, soprattutto marocchini, albanesi, turchi e indiani. Nel 31% dei casi i nuovi europei sono africani, nel 21% asiatici (Medio Oriente compreso) e nel 14% sono originari delle Americhe. La maggioranza dei marocchini diventati cittadini europei ha acquisito la cittadinanza italiana (38%), dieci punti sopra la quasi confinante Spagna (28%). E come noto, per inciso, dal Marocco non si scappa da alcuna guerra. Vale anche per l’Albania, i cui flussi migratori sono storicamente orientati verso il nostro Paese: il 73% degli albanesi diventati cittadini di uno Stato Ue ha ottenuto la cittadinanza italiana. Per quanto riguarda il dato anagrafico, gli stranieri trasformati in cittadini degli Stati Ue sono giovani: l’età media è di 32 anni e per un terzo ha meno di 25 anni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Immigrati, la lettera del poliziotto ad un giornale: "Ma questa è un'invasione"
un agente svela cosa c'è dietro gli sbarchi dalla tunisia

Immigrati, la lettera del poliziotto ad un giornale: "Ma questa è un'invasione"

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano
da tempo i cittadini dicono no al ghetto dei clandestini

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU