il litigio tra egiziani è finito a coltellate

Rissa per il velo a Milano: in quattro finiscono in carcere

Il compagno della donna si sarebbe infuriato dopo che un connazionale le avrebbe detto: "Con te non parlo perché non porti il velo e quindi vivi nel peccato"

Redazione
Rissa per il velo a Milano: in quattro finiscono in carcere

Carcere per tutti: lo ha disposto il giudice del processo per direttissima che ha convalidato l'arresto e disposto la misura cautelare in cella, nei confronti di quattro uomini di origine egiziana che sabato scorso sono stati i protagonisti di una violenta rissa, finita a coltellate, in via Crespi a Milano e che, secondo la versione resa da uno di loro in aula, sarebbe scoppiata dalle accuse mosse alla sua compagna, incinta all'ottavo mese, di vivere nel peccato in quanto non indossa il velo.

Rissa il cui bilancio è stato di quattro feriti, uno dei quali si trova ancora ancora in ospedale in prognosi riservata. Da una prima ricostruzione, a innescare la miccia sarebbe stata l''accusa' che il custode egiziano del palazzo, 32 anni, incensurato, avrebbe rivolto proprio alla donna mentre stava rincasando con il fidanzato: "Con te non parlo perché non porti il velo e quindi vivi nel peccato". Sul caso però sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri.
   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza
Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese
Tra i fermati uno studente modello. Sigilli anche a un centro sociale

Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU