temendo la sentenza della Corte Costituzionale

Ennesimo dietro-front di Renzi: "L'Italicum? Decida il Parlamento"

Annusata l'aria cattiva che tira, il Premier mette le mani avanti e fa sapere di essere pronto a cambiare la legge elettorale, prima che il Palazzo della Consulta gliela stronchi definitivamente

Alfredo Lissoni
Ennesimo dietro-front di Renzi: "L'Italicum? Decida il Parlamento"

Foto ANSA

E alla fine "piacione" Renzi non è piaciuto più. E ha dovuto fare marcia indietro sull'Italicum, dopo che non solo la Destra, ma molti esponenti sia della minoranza che della maggioranza dem, e persino il Sindacato, gli sono saltati addosso. A questo punto, per non perdere la faccia dopo le ultime sparate con dietro-front ("Se perdo mi dimetto"; "Se non passa, non mi dimetto, non è un voto sul Governo") è stato costretto ad abbassare la cresta. "La nostra posizione sulla legge elettorale non cambia: siamo pronti a cambiarla se in Parlamento ci sono i numeri. Non c'è bisogno di aspettare la sentenza della Corte Costituzionale", ha sottolineato in un'intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno.

"L'Italicum è un'ottima legge ma se il Parlamento vuole migliorarla", ha precisato il presidente del Consiglio-segretario del PD, "noi ci siamo. Pronti insomma a discutere comunque decida la Consulta". Che la legge sia ottima, è solo nelle convinzioni (sbagliate) del Premier. Al quale ha risposto il senatore leghista Roberto Calderoli.


"Renzi", ha dichiarato Calderoli, "cadrà sul referendum e perché lo hanno deciso i poteri forti di casa nostra e non, spaventati da tutte le sue promesse modello 'porta a porta' che fa a getto continuo e dove è mancato solo il 'più gnocca per tutti' perché poi tutto il resto del repertorio è completo: un atteggiamento che sta allarmando le cancellerie di tutta Europa e non solo, per cui è prevedibile l'arrivo di una lettera o della Bce o della Commissione Europea o, peggio ancora per lui, un pollice verso dagli Stati Uniti".


"La Lega", ha concluso il senatore, "ha un progetto chiaro, che verrà enunciato da Salvini dal palco di Pontida, un progetto che contiene risposte concrete ai bisogni dei cittadini, per cui la vittoria alle prossime Politiche è a portata di mano, perché è proprio di questo che ha bisogno la gente, di risposte concrete ai veri problemi".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU